Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 129.938.573
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/07/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Giovedì 22 luglio 2021 alle 08:53

LC-BG, Cambia Calolzio: l'Amministrazione vuole spegnere il semaforo ma...

Una "più forte attenzione all'attività di manutenzione delle strade" e "l'avvio di una cabina di coordinamento permanente di monitoraggio del traffico", per avviare azioni coordinate e ridurre al minimo i disagi per gli automobilisti in transito lungo la Lecco-Bergamo: è quanto auspicato dal gruppo civico Cambia Calolzio, che interviene per "criticare" la scelta dell'Amministrazione Comunale di autorizzare il rifacimento in pieno giorno della segnaletica orizzontale nel tratto di SP 639 che conduce a Vercurago, "con ripercussioni sulla viabilità locale e lunghe code per chi si doveva recare a Lecco nel primo pomeriggio (di ieri, 21 luglio, ndr.)".
"Diverse settimane fa il Comune di Calolzio, attraverso il capogruppo della Lega Marco Bonaiti, aveva promosso una raccolta firme per chiedere lo spegnimento del semaforo di Vercurago in difesa di chi quotidianamente si trova ad affrontare il traffico della Lecco-Bergamo" dichiarano dal gruppo di minoranza, tramite Diego Colosimo. "È notizia di oggi dell'avvio dei lavori di rifacimento in pieno giorno della segnaletica orizzontale, nel tratto che conduce a Vercurago. Appare del tutto evidente la contraddizione nei fatti di questa maggioranza, con il Sindaco Marco Ghezzi che chiede la chiusura del semaforo e al tempo stesso autorizza gli interventi di manutenzione sulla SP 639 mandando in tilt il traffico a discapito dei cittadini. Il gruppo civico Cambia Calolzio ritiene che tali lavori avrebbero dovuto essere eseguiti nelle ore notturne. Ma così non è stato".
"Crediamo, visto quanto accaduto e come più volte ribadito in Consiglio, che in questa fase di cantiere della Lecco-Bergamo occorra avviare una "cabina di coordinamento permanente di monitoraggio del traffico" con tutti i Comuni della Valle San Martino, al fine di avviare azioni coordinate e mirate per la gestione del traffico lungo la SP con un focus particolare sui nodi critici" concludono dal gruppo. "Auspichiamo una più forte attenzione all'attività di manutenzione delle nostre strade in modo tale da non determinare disagi per i cittadini".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco