Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 141.821.863
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 24 luglio 2021 alle 11:44

Ozono 'oltre soglia' in Valsassina ma anche a Lecco e Valmadrera

Scarsità di venti, intensa radiazione solare e concentrazione di inquinanti primari hanno spinto il tasso di Ozono oltre la soglia di informazione - 180 microgrammi per metro cubo d'aria - nella fascia lecchese e, in particolare, in Valsassina. Mentre i comuni della Brianza, più colpiti nelle altre stagioni dal PM 10 sembrano meno flagellati da questo fattore inquinante, Lecco, Colico, Moggio e Perledo versano invece in una situazione critica.

I superamenti sono iniziati il giorno 20 luglio con Lecco via Sora a 194 mµ/mc - Valmadrera 198 - Moggio 189 - Perledo 196. Il dato di Valmadrera è secondo solo a quello rilevato a Como centro (201) nell'intero aggregato di Milano che comprende le province di Milano, Monza Brianza, Como, Lecco, Varese.

Il giorno 21 con Merate a 161 e Casatenovo a 171 (il 20 anche il comune capofila del casatese aveva fatto segnare 185) Lecco via Sora registrava l'Ozono a 192, Valmadrera a 198, Colico a 183, Moggio a 182 e Perledo a 194, anche in questo caso tra i valori più alti dell'aggregato milanese.

Il 22, infine, con Merate a 154 e Casatenovo a 161, Lecco via Sora ha fatto segnare 183 mπ/mc. e Valmadrera 181. Sotto soglia 180 Colico, Moggio e Perledo.

La situazione climatica di oggi, 23 luglio, con ventilazione bassissima e gran caldo lascia presagire alti tassi di inquinamento.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco