Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.359.400
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 26 luglio 2021 alle 15:26

Bus bruciato nella galleria Fiumelatte: la Regione premia autista e accompagnatore

Una foto scattata all'interno della galleria dopo l'incendio
E' stato subito etichettato come l'eroe della situazione. E la Regione, che già nell'immediatezza delle fattaccio gli aveva espresso riconoscenza e apprezzamento, ora premierà ufficialmente il suo coraggio e la sua prontezza di riflessi. Ma Mauro Mascetti, l'autista e volontario della Croce Rossa di Como al volante dell'autobus che lo scorso 13 luglio ha preso fuoco nella galleria Fiumelatte a Varenna non sarà solo. Con lui, mercoledì 28 luglio alle ore 10, in Consiglio regionale, in apertura dei lavori d’Aula, verrà attribuito un riconoscimento anche Giovanni Lo Dato, animatore dell’Oratorio di Lipomo, l'altro adulto presente sul mezzo andato completamente distrutto dalle fiamme che, in un attimo, lo hanno avvolto mentre "risaliva" la superstrada 36. Insieme i due "grandi" sono riusciti a mettere in salvo tutti i giovani tra i 14 e i 16 anni a loro affidati, diretti verso una casa vacanze di Livigno.
“Salvando 25 ragazzi dell’oratorio di Lipomo, Mascetti e Lo Dato si sono resi protagonisti di un gesto straordinario, dando esempio e testimonianza di un encomiabile senso di responsabilità e al tempo stesso di generosità e altruismo -sottolinea il Presidente dell’Assemblea regionale lombarda Alessandro Fermi- Sarà pertanto con grande piacere che li avremo ospiti mercoledì in Consiglio regionale per testimoniare loro la gratitudine dell’istituzione lombarda e attribuire loro un doveroso riconoscimento”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco