Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.665.687
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 04 agosto 2021 alle 15:20

In otto scuole superiori manutenzioni per 160.000€, metà cifra coperta dalla Svizzera

A pagare - almeno per metà - sarà la Svizzera. La Provincia di Lecco ha deliberato una nuova carrellata di piccoli interventi manutentivi assecondando le richieste in tal proposito di otto istituti del territorio. Il conto sfiora di pochissimo di 160.000 euro per una buona metà coperti dai così detti "Fondi frontalieri", risalenti all'anno 2018 ma effettivamente attribuiti a Villa Locatelli solo nei giorni scorsi. Si tratta per la precisione di 81.958,03 euro parte del tesoretto da 13.595.098,50 euro derivante a Regione Lombardia dal ristorno fiscale delle imposte a carico dei lavoratori frontalieri. Tale cifra cifra, spartita da Lecco con Como, Sondrio e Varese, secondo quanto stabilito dai Protocolli tra lo Stato italiano e la Confederazione Elvetica deve essere utilizzata "per interventi e iniziative volti al miglioramento professionale, culturale e sociale delle condizioni di vita del frontaliero".
Come già in passato, la Provincia ha individuato le scuole superiori quale settore d'investimento, recependo le richieste di otto plessi, integrando poi i fondi frontalieri con risorse proprie (impegnando 77.418,08 euro derivanti dall'avanzo di amministrazione libero) per coprire l'intera lista della spesa.
L'importo più sostanzioso (oltre 30.000 euro) è stato chiesto dal Liceo Grassi assicurare una più performante copertura wi.fi dell'edificio di via Montenero attraverso il rifacimento del cablaggio fisico. Restando in città, 14.500 euro saranno riconosciuti al Liceo Manzoni per rifare i cancelli (anche presso la sede dell'Istituto Bovara), 20.234 euro al Bertacchi per la sostituzione delle porte di ingresso e 16.980 euro al Fiocchi per la posa in opera di tre porte a due ante. Hanno pensato ai laboratori, invece il Marco Polo di Colico che otterrà 22.983 euro e il Bachelet di Oggiono (18.922 euro per la sistemazione della cappa dell'aula di chimica, attraverso la riprogettazione integrale dell'impianto). Residuali le cifre assegnate al Rota di Calolzio (2.500 euro per lo spostamento armadio Raek e armadio allarme) e dall'Agnesi di Merate (8.448 euro per la fornitura e posa di frangisole).
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco