Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 158.951.387
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 12 agosto 2021 alle 07:56

Lecco: Marco Moleri lascia il calcio a soli 23 anni, il suo 'saluto'

La "copertina" dedicata a Moleri dopo il gol contro il Como
nell'ottobre 2019
Una decisione sofferta e dolorosa quella di Marco Moleri che abbandona il calcio giocato a soli 23 anni, lasciando esterrefatto l'ambiente bluceleste. La persistenza dell'infortunio a un ginocchio ha minato le certezze del centrocampista civatese che, dopo cento presenze in bluceleste, chiude in una valigia le sue speranze calcistiche e si allontana per sempre da quel mondo sognato fin da bambino.
La decisione è stata annunciata dallo stesso giocatore e accolta con grande rammarico dal club bluceleste.
“Calcio Lecco comunica a malincuore l'addio al calcio giocato  di Marco Moleri-  si legge nella nota -  In questo momento Tutta la famiglia della Calcio Lecco si sente in dovere di ringraziare Marco per ciò che ha fatto con la maglia bluceleste”
In una sua lettera il giocatore ha spiegato le ragioni di tale scelta. “Ciao a tutti! - ha scritto – Visto il momento delicato che sto vivendo, per il momento preferisco non rilasciare altre dichiarazioni oltre questa lettera. Ho deciso di allontanarmi dal mondo del calcio, quel mondo per cui ho fatto milioni di sacrifici, quel mondo che mi ha fatto vivere emozioni uniche, soprattutto quelle emozioni che ho provato con la maglia bluceleste, quella maglia che mi ha fatto conoscere il vero senso d'appartenenza per la propria città, per la propria gente. Quando a soli 23 anni convivi già da parecchio tempo con gravi problemi alla cartilagine del ginocchio, la vita a volte ti porta a fare delle scelte e io, non trovando più stimoli in tutto ciò, ho scelto di voltare pagina, di cambiare vita. Nessun rimpianto, quello che dovevo dare l'ho dato, per il Lecco in primis. Ho sputato sangue ogni volta che sono entrato in campo, dalla prima presenza in serie D su in campo di provincia, arrivando fino al gol nel derby, quell'indimenticabile 27 ottobre 2019 davanti a 400 lecchesi scatenati, che mi hanno fatto provare l'emozione più grande di questa mia breve carriera. In tutto questo percorso ci sono stati altri mille momenti che porterò sempre nel cuore, segnare a Borgaro Torinese il giorno del ritorno in serie C del Lecco, i ritiri nella magnifica Carenno o alle birre allo Shamrock post partita fino a far mattina... insomma tutti ricordi che saranno sempre vivi dentro di me.           
Sull'onda delle emozioni, Moleri ha poi rammentato le persone che più gli sono state accanto. “Ringrazio la famiglia Di Nunno per questi 4 anni stupendi, la dirigenza, i magazzinieri e tutto lo staff medico, soprattutto Chiara, Chicco e Ale che non mi hanno mai lasciato solo. Saluto tutti i miei compagni, in particolare Ivan Merli Sala con il quale ho combattuto mille battaglie ma anche Luca Giudici, un grande amico, cosa rara da trovare nel mondo del calcio di oggi. Con la mia famiglia, la mia ragazza Denise e i veri amici al mio fianco sono sicuro che supererò questo momento, è giunta l'ora di iniziare una nuova avventura! Grazie Lecco, grazie Curva Nord... è stato un “viaggio” stupendo. D'altronde si sa... NOI DEL LAGO MIA TANT A POST!!”
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco