Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 158.948.585
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 20 agosto 2021 alle 14:01

Mandello: dopo il furto di 2 bici da 10.000 euro arrestato un ucraino, 2 connazionali denunciati

Foto di repertorio
Per il momento resterà in carcere il ventenenne ucraino sorpreso a rubare questa notte a Mandello dai Carabinieri della Compagni di Lecco. K.M., queste le sue iniziali, è stato colto con le mani nel barattolo della marmellata o meglio – fuor di metafora – dopo che aveva asportato da un box due biciclette dal valore complessivo di ben 10.000 euro. Erano giorni che i militari erano sulle tracce di una banda di soggetti dediti a questo genere di razzie, tanto da aver organizzato, per la nottata di ieri un servizio di speciale, impiegando anche uomini in borghese, per non dar nell’occhio.
Intorno alle tre di questa notte, l’arresto dell’ucraino che si stava portando via i due modelli pregiati dopo aver forzato una saracinesca.
Per il medesimo reato, furto aggravato, sono stati altresì deferiti a piede libero alla locale autorità giudiziaria altri due connazionali di K.M., rispettivamente un 34enne ed un 43enne, rintracciati dai militari nel corso della notte in Mandello del Lario.
Nella mattinata odierna l’arrestato è stato condotto presso il Tribunale di Lecco per il giudizio direttissimo a seguito del quale il Giudice Nora Lisa Passoni, nel convalidare il fermo, ha disposto nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere, in attesa della celebrazione del processo, differito su richiesta del difensore.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco