Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 158.949.910
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 23 agosto 2021 alle 18:29

Riccione: due lecchesi fermati dopo aver rapinato due turisti

Continua la serie di rapine estive in quel di Riccione, località balneare sempre apprezzatissima sia dalle famiglie sia da giovani e giovanissimi. Tra i turisti anche due lecchesi, lì però non con l'intenzione di godersi tintarella e piadina. Nel cuore della notte, tra domenica 21 e lunedì 22 agosto, avrebbero infatti derubato due toscani di appena 17 anni. I minorenni sono stati privati di uno smartphone e di 90 euro in zona Marano. Ad agire un gruppo di tre ragazzi di origini nordafricane. Grazie alle telecamere del circuito di videosorveglianza della zona, i Carabinieri sono riusciti celermente a individuare due membri del terzetto, identificati per l'appunto in due marocchini di 23 e 24 anni residenti nel lecchese. L'ultimo sospettato - 22 anni - è stato fermato quest'oggi in un albergo di Rimini, dove era alloggiato. Al gruppetto viene contestato anche un altro episodio: avrebbero rapinato infatti anche un altro turista di 17 anni, di Desenzano del Garda, a cui era stata portata via la catenina d'oro, trovata nelle disponibilità dell'ultimo rintracciato. I due lecchesi sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, il "collega" denunciato. Altri due brianzoli, invece, sono finiti vittime, sempre a Riccione ma in altra zona della città, di un altro fattaccio: minacciati con coltelli, sarebbero stati costretti a consegnare a una seconda baby gang, 50 euro, un cellulare e una collanina in oro. Anche in questo caso la fuga dei rapinatori è durata però poco: sono stati fermati e arrestati a stretto giro. Si tratta di due ventenni, di origini magrebine, con casa a Biella.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco