• Sei il visitatore n° 164.407.540
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 28 agosto 2021 alle 15:52

Ecco 'Lecco City' il nuovo brano di Baby Gang. Ma non è certo un 'omaggio'

Che avesse girato un nuovo video in città era cosa nota: qualche settimana fa la sua presenza nella parte finale di Viale Turati, a ridosso della Chiesa dei Cappuccini, non era passata inosservata, tanto per l'assembramento di giovani e giovanissimi venutosi a creare tanto e soprattutto per i petardi accesi che avevano altresì fatto scattare una serie di segnalazioni al 112. Nessuno però si aspettava, probabilmente, che Baby Gang, al secolo Zaccaria Mourad, dedicasse alla nostra città, dove lui stesso è nato vent'anni fa da padre egiziano e madre marocchina, una sua canzone. Ebbene sì, 20 ore fa, su Yuotube è uscito "Lecco City", singolo inedito ma non propriamente uno spot.

VIDEO


Basta la rima d'attacco - inserito nel primo album dell'artista, "Delinquente" - per rendersene conto, "vengo da Lecco City dove ti rubano la bici". Nel proseguo il testo non migliora mentre nella clip scorrono le immagini registrate a Santo Stefano ma anche in via dell'Abbadia, all'attacco del Sentiero del Viandante, con tanto di armi usate per sparare in aria in favore di telecamera. Un déjà vu rispetto ai filmati che avevano attirato l'attenzione degli uomini della Squadra Mobile cittadina, che, coordinati dal sostituto procuratore Giulia Angeleri, nell'ottobre dello scorso anno avevano deferito all'autorità giudiziaria Baby Gang e altri amici per porto illegale di armi in luogo pubblico e per apologia di reato, con riferimento alle frasi inneggianti allo spaccio contenute in altri brani del lecchese, ora formalmente residente a Sondrio ma in affido a una comunità di Vimodrone.
La nuova uscita chiude una settimana "difficile" per Mourad, "messo alla porta" dal Questore di Milano che, dopo un'aggressione andata in scena all'esterno dell'Old Fashion, ha emesso a suo carico un Daspo Willy che lo terrà lontano dai locali meneghini "di pubblico intrattenimento e agli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande" per due anni e raggiunto dal "foglio di via" anche in riferimento ad alcune località balneari romagnole, dopo le "minacce" proferite a seguito di un concerto saltato a Riccione, con un episodio di devastazione, ricondotto dalle forze dell'ordine ai suoi fan. Ma a guidicare dai click incassati, il pubblico non lo molla: oltre 206.000 le visualizzazioni ottenute infatti da "Lecco City" in meno di un giorno. Con buona pace di chi cerca di dare alla città un volto attraente per turisti e investitori.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco