Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 138.036.541
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 07 settembre 2021 alle 11:43

I martedì dell'affido: tanti modi per pensare all'accoglienza


L’esperienza dell’affido raccontata dalle famiglie direttamente interessate in una serie di quattro pubblicazioni, a cadenza settimanale, il martedì su Leccoonline. È la nuova iniziativa del Servizio Affido Distrettuale - Ambiti di Bellano, Lecco e Merate - che da diversi anni promuove attività volte a sensibilizzare e sostenere lo sviluppo di una cultura dell’affidamento familiare sul nostro territorio.

Questa è la "puntata zero", un'infarinatura di ciò che proporremo nelle prossime uscite.

Di solito si sente parlare dei protagonisti dell’affido familiare da parte di “esperti”. E’ più raro sentirlo raccontare da parte delle famiglie. Sì proprio le famiglie affidatarie, coloro che sono artefici, non da sole ovviamente, dell’affido.
E allora ti proponiamo una volta alla settimana un breve viaggio per scoprire e conoscere le diverse possibilità di accoglienza che possono portare alla nascita di nuovi legami e ad un prezioso arricchimento per te e la tua famiglia. Lo faremo esplorando l’accoglienza immediata e a breve termine, l’affido a tempo pieno, quello diurno e nuove modalità per dare supporto e sollievo alle famiglie.
L’affidamento familiare, generalmente, è un intervento di breve o medio periodo rivolto a nuclei in particolari difficoltà nella cura e nell’educazione dei figli. La legge riconosce che, per un bambino il luogo ideale di crescita è una famiglia, principalmente la sua. Ma accade talvolta che questo non sia possibile, che i suoi genitori presentino delle difficoltà e non riescano a rispondere temporaneamente ai suoi bisogni di crescita. Per cui, per un periodo di tempo, un’altra famiglia accompagnerà la sua vita, senza che si interrompano i legami con la propria e con il desiderio che possa un giorno ritornare in essa.
Ci sono diversi tipi di affido, a tempo pieno o a tempo parziale, consensuale o giudiziale, ma in ciascuno rimangono due caratteristiche fondamentali: la presenza di un legame con la famiglia di origine e la temporaneità legata all'evolversi delle diverse situazioni.
I bambini sono affidati a coppie sposate o conviventi, con o senza figli, ma anche a persone singole che abbiano nella loro vita e nella loro casa lo spazio per accogliere un’altra persona, la disponibilità affettiva e la volontà di accompagnare per un tratto di strada più o meno lungo un bambino o un ragazzo, senza la pretesa di cambiarlo, ma aiutandolo a sviluppare le sue potenzialità e valorizzando le sue risorse.
Gli affidatari vengono sostenuti dal Servizio Affido Distrettuale per tutta la durata dell’accoglienza; inoltre hanno diritto ai congedi parentali previsti dalla legge, ad un’assicurazione a tutela del minore e ad un contributo economico a sostegno della funzione sociale svolta.
Ma che cosa è l’affido? L’affido è un’opportunità di crescita per il bambino e per la sua famiglia, ma anche per chi lo accoglie e per l’intera realtà sociale: è un’esperienza che può arricchire reciprocamente!!
Nelle prossime settimane continueremo a conoscere l’affido familiare attraverso il racconto delle famiglie affidatarie del territorio che con la loro esperienza ci aiuteranno a cogliere gli aspetti positivi dell’affido ed insieme anche le difficoltà e gli ostacoli che si possono incontrare durante il cammino.
Ci sono tanti modi di essere solidali e di far parte di una comunità che si occupa di chi ha bisogno di una mano per crescere: se senti che l’affido può essere il tuo modo, continua a seguirci!!!

Se vuoi avere qualche informazione in più, puoi contattare il Servizio Affido Distrettuale promosso dagli ambiti di Lecco, Bellano e Merate al seguente indirizzo affido@sineresi.it o telefonare al numero 0341 362281 (int.5)

Continua/
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco