Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.087.311
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 11 settembre 2021 alle 10:31

Lecco: con ABIL, una 'Lucia' alla Regata storica di Venezia

C'era anche una "Lucia" lecchese - con l'Associazione barche in legno guidata da Nadir Pellegrini che può vantare un "gemellaggio" consolidato con Venezia - la scorsa domenica alla "Regata storica" andata in scena lungo il Canal grande, nelle cui acque hanno "sfilato" tantissime imbarcazioni con vogatori in abiti d'epoca. Il sodalizio è stato invitato direttamente dall'Accademia di marineria tradizionale di Venezia, con l'idea di assistere all'evento, che si svolge da più di 1600 anni, a bordo del Trabacolo, mezzo risalente ai primi decenni del secolo scorso e recentemente ristrutturato.


"Abbiamo subito accettato l'invito, proponendo di portare con noi una Lucia" ci ha raccontato il presidente di ABIL. "Lecco è stata così protagonista all'interno di una regata seguita anche dalla televisione nazionale con una lunga diretta su Rai 2, oltre che dai numerosi turisti presenti in città. La gente è abituata a vedere le gondole, per cui quando vedevano la nostra imbarcazione tutti urlavano contenti e battevano le mani, c'era entusiasmo e in tanti ci hanno urlato dai canali, palazzi e ponti "viva Lecco!", perchè qualcuno ci conosceva. Un'emozione unica passare anche sotto Rialto, con la gente a guardare incessantemente".




Questa prima partecipazione lecchese ha visto la presenza di sole due persone del sodalizio, Nadir Pellegrini e la rematrice, ma non si esclude in futuro di portare ulteriori imbarcazioni. I due lecchesi hanno indossato abiti storici prestati dall'associazione Firlinfeu, come Renzo e Lucia, e hanno ricevuto gli applausi anche dalla tribunetta delle autorità dove erano presenti il presidente della Regione e il Sindaco di Venezia.



"Abbiamo ricevuto davvero una calorosa accoglienza da vogatori e gondolieri, del resto noi remiamo con tecnica veneziana, e furono proprio i mastri d'ascia della Serenissima a costruire le prime Lucie da noi" ha concluso Pellegrini.
Il prossimo appuntamento per ABIL è di nuovo fissato nelle acque del Lario, a Domaso, dove si svolgerà il Palio remiero, ultimo appumtamento del 2021 che concluderà le gare con le Lucie. I lecchesi saranno di supporto all'organizzazione.
A.G.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco