Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.346.880
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 15 settembre 2021 alle 14:33

Lecco: tira una testata a un 16enne e aggredisce poi gli agenti, 42enne in manette

Avrebbe aggredito un ragazzino. Si è trovato in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Pomeriggio movimentato, quello di ieri, per un 42enne, italiano, tratto in arresto da personale della Squadra Volanti della Questura di Lecco.
Secondo la ricostruzione resa dalle forze dell'ordine, l'uomo avrebbe colpito un sedicenne con una testata in piazza Garibaldi a Lecco. Il minorenne, con alcuni parenti, avrebbe poi seguito lo sconosciuto con l'intento di fotografarlo per poi querelarlo. Giunti all'altezza dell'ex caserma Sirtori in viale Leornardo Da Vinci, sede degli Uffici della della Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'Immigrazione della Polizia, il ragazzino avrebbe chiesto aiuto all'agente in servizio presso il corpo di guardia che avrebbe così provveduto a fermare il 42enne. Quest'ultimo avrebbe dimostrato insofferenza al controllo di polizia, iniziando poi ad alterarsi tanto da attirare l'attenzione di altri poliziotti presenti all'interno della palazzina. Chiesto ausilio, in posto si sono poi portate anche due volanti della Questura e una pattuglia dell'Arma. Proprio un carabiniere avrebbe avuto la peggio, venendo aggredito fisicamente dall'uomo mentre proferiva frasi ingiuriose e minacciose nei confronti delle divise. Immobilizzato, come detto, è stato dunque arrestoto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate ai danni del Carabiniere rimasto ferito. In attesa di formalizzazione della querela da parte del minorenne aggredito, il 42enne è stato inoltre denunciato all'Autorità Giudiziaria per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale.
Nella mattinata odierna ha avuto luogo presso il Tribunale di Lecco il processo direttissimo al cospetto del giudice monocratico Nora Lisa Passoni: l'arresto è stato convalidato ed è stata disposta nei confronti del reo, assistito dall'avvocato Giuliana Casti, la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa del giudizio, differito su richiesta della difesa.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco