Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.003.921
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 20 settembre 2021 alle 10:59

BMX: a Vigevano si chiude il Trofeo Lombardia, positivo il bilancio del Team Bicimania Garlate

Si è concluso ieri il Trofeo Lombardia BMX 2021 sul circuito di Vigevano, in provincia di Pavia. Tante le soddisfazioni per la Bicimania Quota 20 BMX Garlate che ha portato a casa due campioni di categoria e altri cinque rider sul podio, nonché un secondo posto nella classifica a squadre. Trattandosi dell’appuntamento finale del Trofeo, i rider sono accorsi numerosi (più di 170) e si sono visti anche gli “apripista” (circa 30) che hanno aggiunto una piacevole nota di colore.
Il team garlatese ne ha portati quattordici (quasi la metà del totale), di età compresa fra i sette e i quattordici anni, tra cui una ragazza. Si tratta di Martina Baroncelli, Sebastian Laddaga, Gabriele Cattaneo, Leonardo Martis, Logan Brioschi, Andrea Ballestrasse, Davide Gatti, Matteo Bergamin, Diego Casiraghi, Alessandro Brini, Gabriele Gamba, Nicolò Manzoni, Riccardo Cornaggia e Alessandro Valsecchi.
La gara è stata “graziata” dal tempo che ha retto fino al termine; solo una pioggia di cinque minuti ha bagnato gli atleti rimasti per la premiazione, ma sicuramente Tommaso Lanza (G4) e Martino Caslini (G5) non se ne sono nemmeno accorti, impegnati com'erano a salire sul gradino più alto del podio. Sono loro, infatti, i rider lecchesi che hanno vinto il Trofeo Lombardia.
Nel complesso, la giornata è stata molto positiva per il team, con ventuno finali conquistate su ventitré rider partecipanti. Molto bravi in particolare quelli della categoria G3/G4 che hanno fatto tripletta in aggiunta ad un quinto posto.



Di seguito tutti i risultati:

Categoria G3/G4 (nove/dieci anni):
- Sebastiano Canziani (G3) ha fatto una gara molto incisiva, raggiungendo il terzo posto in finale B e il quarto di categoria, ma quello che più conta è che si è posizionato terzo nella classifica generale dei G3. Un podio meritato per un bambino che ha molto potenziale da esprimere e ancora tanto da imparare.
- Francesco Caslini (G3). Il cuginetto di Sebastiano è la "mascotte" della compagnia. Piccolo, magrissimo, ma molto grintoso in pista, è arrivato quinto di giornata e quarto in campionato. Se impara a partire bene, otterrà sicuramente risultati ancora migliori.
- Tommaso Bravi (G4) ha vinto la gara senza correre rischi ed è arrivato quarto in classifica generale. Un’annata abbastanza soddisfacente per lui che ha dovuto saltare una gara.
- Stefano Crippa (G4) è un rider in crescita. Anche a Vigevano ha superato le manche (agevolmente) e ha sfiorato la finale A piazzandosi infine all’ottavo posto di categoria.
- Tommaso Lanza (G4). In gara è stato attento a non complicarsi la vita, preoccupandosi, più che della vittoria di giornata, di stare davanti al suo concorrente per il titolo. Missione riuscita e titolo conquistato meritatamente.
- Lorenzo Mazzoleni (G4) ha corso molto bene, sebbene il quinto posto in finale A lo abbia lasciato con l’amaro in bocca. E’ un rider che ha molte potenzialità e non deve abbattersi se le cose non girano come lui vorrebbe, piuttosto dovrebbe insistere per ottenere i suoi obiettivi. Peraltro ha conquistato il terzo posto finale in campionato, a riprova che è bravo e può ottenere ottimi risultati.
- Matteo Raccagni (G4) è uno di quei corridori che non mollano mai. Dall’inizio di quest’anno non ha mai smesso di migliorarsi dandosi degli obiettivi ambiziosi e dimostrando di saperli raggiungere. Ieri si è piazzato terzo e quinto nella classifica finale del Trofeo.



Categoria G5/G6 (undici/dodici anni):
- Pietro Alberton (G5) ha corso davvero bene a Vigevano dimostrando nelle manche di saper recuperare le posizioni perse in partenza. Al termine della gara si è classificato quinto fra i G5.
- Martino Caslini (G5) è noto per essere un rider “roccioso” e anche ieri lo ha dimostrato arrivando quarto in finale A e primo di categoria. Quello che più conta, però, è che ha vinto meritatamente il Trofeo fra i G5 correndo bene dall’inizio alla fine del campionato.
- Aronne Tami (G5) è un rider ricco di talento e sta dimostrando che è in crescita. A Vigevano ha corso benissimo fino alla semifinale, poi in finale A ha perso il pedale in partenza ed è arrivato settimo (terzo di categoria). Ha concluso il campionato al terzo posto, ma non c’è dubbio che valga anche di più.
- Davide Cattaneo (G6) ha corso in scioltezza per tutta la competizione e ha conquistato un meritato terzo posto di categoria. Identico il piazzamento nella classifica finale del Trofeo. Ha molto talento e deve ancora crescere di statura, sarà un "brutto cliente" per tutti.
- Alex Gilardi (G6) a Vigevano è arrivato meritatamente primo in finale B e sesto fra i G6. Il 2021 è stato meno soddisfacente del solito per lui, atteso da un inverno di duro lavoro per ritrovare la competitività che possiede.
- Francesco Negri (G6) era una “new entry” a Vigevano e si è ben comportato superando le manche di qualificazione. Questo può essere uno stimolo per migliorarsi ancora.
- Giorgio Valsecchi (G6) è apparso un po’ meno brillante rispetto ad altre gare e purtroppo non è riuscito a superare le manche di qualificazione.



Categoria Esordienti (13/14 anni):
- Daniele Biffi ha corso con grinta mettendo a frutto i buoni allenamenti fatti a Garlate. Si è un po' spento in finale B dove è arrivato sesto, ma può stare certo che continuando ad allenarsi bene i risultati si vedranno.
- Matteo Bravi è arrivato terzo di giornata correndo con un po’ di nervosismo e bisticciando con il cancelletto di partenza. Avendo saltato una gara non si è classificato fra i primi in campionato, ma se affrontasse le prove con più positività potrebbe arrivare ai risultati a cui ambisce.
- Omar Sartori, reduce da una brutta caduta alla gare di Olgiate dello scorso weekend, ha concluso la gara alle manche, raccogliendo meno di quanto non sappia fare.
- Leonardo Scarpa ha gareggiato molto bene sfiorando la finale A e arrivando quarto in finale B. Come anche Omar, purtroppo paga un fisico un po’ gracile contro rider decisamente più grossi di lui.

Categoria allievi (15/16 anni):
- Riccardo Bonanomi è un rider di lungo corso, anche se non lo si vedeva da parecchio tempo sui campi di gara. Ricky si è dato da alcuni anni al downhill con ottimi risultati, ma anche in BMX sa dire la sua ed è arrivato settimo di giornata.
- Giovanni Caslini ha cominciato un po’ tardi a fare BMX e anche per questo motivo non ottiene i risultati che potrebbe se avesse iniziato da giovanissimo. Ciò non toglie che la preparazione mentale alla gara sia fondamentale, soprattutto nei rider meno dotati tecnicamente, e in questo Giovanni a volte difetta. Ecco spiegato l’ottavo posto di giornata.
- Iacopo Spreafico, ovvero “peccato che…”. Peccato che abbia avuto un infortunio pesante al termine del 2019, peccato che nel 2020 non si sia gareggiato, peccato che per un altro infortunio e altri problemi di salute quest’anno abbia fatto pochissime gare, perché quando le fa lascia il segno. Ieri è arrivato terzo gareggiando molto bene subito alle spalle di due rider di sicuro valore di un anno più grandi di lui. Se riuscirà ad allenarsi con continuità, il prossimo anno sarà un protagonista fisso.



Categoria Junior (17/18 anni):
- Marco Radaelli, Campione del Mondo, ha voluto ribadire la sua superiorità facendo scintille con Matteo Tugnolo (quarto al mondo) sulla sua pista. I partecipanti erano solo sette, ma con questi due rider il livello è stato altissimo e Marco ha dimostrato, se ancora ce n’era bisogno, di essere meritatamente il numero uno.

Categoria cruiser open:
- Oscar Tami era il solo cruiser del team, ma ha portato con orgoglio la maglia di Campione Regionale e ha brillantemente chiuso al secondo posto di giornata (primo fra gli over 40). Si è classificato meritatamente terzo nella classifica finale del Trofeo Lombardia.

In conclusione, il bilancio delle gare regionali è stato sicuramente positivo per il team, anche se non è riuscito a difendere il primo posto di due anni fa a causa della soverchiante presenza di rider della BMX Ciclistica Olgiatese in tutte le categorie presenti (per regolamento vengono assegnati dei punti anche per la sola partecipazione degli atleti alle gare). Sono inoltre arrivati due primi posti fra i giovanissimi, forza trainante di una squadra sempre in crescita come numero di tesserati, oltre all’enorme soddisfazione di avere un Campione del Mondo in squadra che è di stimolo per tutti. L'auspicio per il futuro è che i rider già presenti alle gare continuino a porsi obiettivi coraggiosi e, assieme ai nuovi arrivati, partecipino più numerosi alle competizioni.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco