Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.334.259
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 26 settembre 2021 alle 14:59

Mandello: la Polisportiva ricorda Carlo Gilardi con una targa

"Una persona che metteva il cuore e l'anima in tutto, senza mai tirarsi indietro in ciò che organizzavamo. Quando si poneva un obiettivo lo portava a termine, anche trovandosi da solo o con pochi a crederci veramente". Sono le parole di Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello del Lario, intervenuto alla cerimonia della scopertura della targa posata sulla stele all'esterno della sede della locale Polisportiva.

Sulla colonnina eretta in passato in ricordo dei soci fondatori del sodalizio sportivo, da ieri, sabato, si è aggiunta una seconda intitolazione: "Campo basket Carlo Gilardi". Si manterrà così il ricordo del 60enne, anima portante della associazione, scomparso improvvisamente lo scorso gennaio. Per anni Gilardi ha fatto parte del consiglio direttivo del club al fianco del Presidente Ugo Dell'Era che ai molti presenti alla cerimonia ha tracciato la figura dell'amico e "collega" nella conduzione della struttura sportiva.

"Nella giornata della corsa in montagna appena conclusa e prima dell'esordio in campionato della Polisportiva Mandello basket, ci troviamo per ricordare e rendere omaggio a Carlo Gilardi. Organizzatore delle prime tre edizioni del Trail delle Grigne Sud. Evento sportivo che ha istituito un premio speciale in sua memoria. E anche noi abbiamo voluto essere sempre vicini a lui, legando il suo nome al campetto di basket con la posa della targa commemorativa".

Tra gli interventi ufficiali anche quello di Sandro Gilardoni organizzatore della corsa svoltasi sabato 25 settembre sui monti mandellesi. Gilardi nelle passate edizioni lo ebbe vicino quale abile collaboratore. Impegnato come lui sapeva fare in ogni occasione di eventi programmati.
La sede della Polisportiva, è stata per Carlo la sua seconda casa, dove viveva con altri i grandi momenti di amicizia e condivisione. "Lo stare insieme per mio padre era fondamentale" ha sottolineato il figlio Stefano, aiutando poi suo figlio a svelare la targa posata in ricordo del nonno, invitando a rivalutare la socialità anche in un momento particolare come quello attuale.
Articoli correlati:
19.01.2021 - Mandello, l'ultimo saluto a Carlo Gilardi con il ricordo del figlio: ''Hai lasciato un segno in tutti''
17.01.2021 - Mandello: non ce l'ha fatta Carlo Gilardi, colto da malore lungo un sentiero a Crebbio
Al.Bot.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco