Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 141.720.465
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 29 settembre 2021 alle 10:54

Bonacina: Scuola Primaria e Polisportiva Sant'Egidio insieme sui campi da beach volley, nuovo progetto

La Scuola Primaria di Bonacina e la Polisportiva Sant'Egidio "uniscono le forze" per un progetto comune, con l'obiettivo di utilizzare al meglio i nuovi campi da beach volley. L'impianto è stato inaugurato a inizio estate: è il primo - e al momento l'unico - della città e si compone di due terreni da gioco più gli spogliatoi e il parcheggio.



La nuova iniziativa, nell'ambito del "Progetto accoglienza" della Primaria, si è concretizzata in tre mattinate dedicate al beach volley e a percorsi motori: con il supporto della Polisportiva guidata dal Presidente Fabrizio Bonaiti, avrà poi un seguito nella primavera del 2022, coinvolgendo anche la Scuola dell'Infanzia Piloni. Il tutto in un'ottica di continuità formativa, per dare il "benvenuto" ai nuovi iscritti.


Alcune maestre della Primaria

Tale progetto ha tra le sue finalità la creazione di una rete tra le agenzie educative del territorio, valorizzando le strutture esistenti e promuovendo altre attività nella scuola e all'interno del rione. I bambini, infatti, verranno coinvolti e sensibilizzati sull'importanza di creare aggregazione in uno dei quartieri più piccoli di Lecco, che ad oggi può contare su pochissime realtà associative. La sinergia tra scuola e Polisportiva mira specificatamente a far rivivere il rione grazie ai nuovi campi di via Movedo.


Fabrizio Bonaiti

"Siamo partiti a metà giugno con la sabbia, dopo i lavori di preparazione, e abbiamo anche sistemato tutta la recinzione che affaccia sul torrente Caldone" spiega Fabrizio Bonaiti. "Siamo riusciti ad ottenere 5.000 euro con il bando proposto dal Comune di Lecco "Voglia di sport", un'entrata per noi importante che non ci aspettavamo: la restante cifra è stata coperta da noi per un totale di 18.000 euro".



Dal 31 luglio al 12 settembre i campi sono stati aperti gratuitamente ogni sabato. Sono state registrate molte presenze e si è giocato a volley, beach tennis, bocce e dodgeball. Dopo un incontro tra la direzione, l'assessore allo sport Emanuele Torri e il Sindaco Mauro Gattinoni, si è convenuto di riproporre l'iniziativa anche per il prossimo anno.



"Il campo è a disposizione delle nostre atlete ma anche di chiunque voglia utilizzarlo, pagando una piccola quota, anche perchè l'obiettivo è proprio quello di renderlo fruibile a tutta la cittadinanza lecchese" prosegue Bonaiti. "Quando la maestra Anna mi ha proposto di portare qui i bambini ho subito accettato perchè sappiamo che la palestra della scuola non può accogliere molti bimbi, e in questo modo c'è la possibilità di ridare vita al rione di Bonacina. Non potremo andare avanti moltissimo perchè siamo condizionati dal meteo, ma siamo già organizzati con le insegnanti per la prossima stagione, a partire da marzo o aprile. Vogliamo dare una continuità a queste attività che in inverno proseguiremo alla palestra di Rancio. Bonacina ha solo un piccolo bar e non ha un luogo di incontro o un campo sportivo, quindi questo potrà essere un punto fisso di ritrovo per il quartiere".



Le idee in cantiere per via Movedo sono tante, tra cui quella di realizzare anche una casetta prefabbricata dove giovani o meno giovani possano darsi appuntamento anche per mangiare qualcosa insieme, sedersi o leggere il giornale.
"Qui una volta c'era un campo di calcio, usato fino al 2010 e poi rimasto in stato di abbandono. Quando siamo arrivati noi, ottenuta la gestione, c'era di tutto,
addirittura un frigorifero e delle piante che abbiamo fatto fatica a sradicare. Il risultato attuale ci compensa delle fatiche fatte. Chi è venuto qui, fino ad oggi, è rimasto soddisfatto, piacciono la sabbia e la disposizione dei campi. Colgo quindi l'occasione per ringraziare tutte le persone della Polisportiva che hanno dato una mano e creduto fermamente in questo progetto, ma soprattutto cito il vice presidente Bertola, Fabio Mandola, Pippo, Mario Bartesaghi e Antonio Invernizzi".



Tra i volontari del sodalizio anche Alice Benini, che ha contribuito a gestire le attività motorie per gli alunni della Primaria: "Spero che l'apertura di questo campo possa portare ad avere una squadra di giovani che alla Polisportiva un po' manca. Secondo me la pallavolo, praticata fin da piccoli, può aiutare per fare amicizia, giocare, divertirsi, in sintesi per "uscire" un po' dal solo ambito scolastico. Questo spazio, che non c'è altrove in città, può quindi essere una risorsa sia per tutti i bambini che in generale per le scuole. Nuova linfa per Bonacina e per i lecchesi!".


Alice Benini

E la Primaria Filzi, da parte sua, non è nuova alla realizzazione di attività motorie (e non solo) all'aperto, tanto da aver ottenuto il certificato di Green School che la inserisce in una rete nazionale di istituti "in prima linea" per le buone prassi ecologiche, lavorando su determinati pilastri che riguardano l'energia, la raccolta dei rifiuti, il contrasto allo spreco alimentare e idrico, insieme alla mobilità sostenibile.



"Negli scorsi anni abbiamo sperimentato il progetto "Smuovi la scuola", che continuiamo ad attuare nella quotidianità" spiega la maestra Anna Fazzini. "Qui, in sostanza, i bambini non partecipano ad attività motorie solo in momenti prefissati, ma liberamente durante la giornata, alternando la vera e propria lezione al movimento. Con questa modalità didattica c'è una maggiore possibilità di "scarico" delle tensioni, che inevitabilmente si generano anche in un ambiente come quello della scuola. A fine anno organizzeremo tornei tra classi, sarebbe bello poter coinvolgere anche altri plessi, Covid permettendo, e vedere gli alunni sfidarsi proprio su questi campi".
A.G.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco