Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.209.672
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 08 ottobre 2021 alle 12:15

Lecco: a bordo di un pullman senza il biglietto, alcuni giovani aggrediscono due vigilantes

Altro episodio di violenza in città, questa volta su un autobus arancione, della tratta urbana. A farne le spese, neanche a dirlo, due vigilantes in servizio su un mezzo della linea 4 (Cereda), spintonati da un gruppo di ragazzi "beccati" a bordo senza il biglietto.




I poliziotti intervenuti in posto con il giovane fermato

L'accertamento è avvenuto a pullman in movimento, con un primo faccia a faccia tra gli operatori della società esterna incaricati del servizio da Linee Lecco e i giovani passeggeri. L'aggressione vera e propria poi si è consumata alla fermata di viale Costituzione, all'altezza degli ex cinema, dove i due operatori avevano invitato i "portoghesi" a scendere, non essendo provvisti del regolare titolo di viaggio.
Rimasti inascoltati, entrambi si sono dunque visti mettere le mani addosso: uno dei due è finito a terra, rimediando una ferita superficiale ad una mano, mentre l'altro nella colluttazione si è procurato una botta a un gomito.


I giovani passeggeri, nel frattempo, se l'erano data a gambe, eccetto uno - con un cagnolino - che è stato poi fermato dalla Polizia intervenuta sul posto, insieme a un'ambulanza: i sanitari hanno preso in carico i due vigilantes - due uomini di 58 e 51 anni - per tutti gli accertamenti necessari, ma fortunatamente le loro condizioni non sembrano destare preoccupazione. E' stato attribuito loro un codice verde, venendo portati in ospedale per la refertazione dei traumi subiti.
Da valutare la presenza di telecamere e dunque di un filmato utile per ricostruire la parte finale dell'accaduto, per identificare e attribuire poi a ciascuno dei coinvolti le relative responsabilità.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco