Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.119.453
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 09 ottobre 2021 alle 10:51

Lecco: nuovo Laboratorio linguistico multimediale alle primaria De Amicis

La scuola primaria De Amicis di via Amendola, a ridosso del campus del Politecnico, amplia la propria offerta formativa mettendo a disposizione dei suoi piccoli alunni un moderno Laboratorio Linguistico Multimediale. Si tratta infatti di un'aula dotata di una lavagna collaborativa touch, tablet e cuffie; strumenti accattivanti per rendere più immediata la fruizione dei contenuti didattici da parte degli alunni. A completamento della dotazione hardware, si utilizzano App interattive che permettono di ampliare le proprie conoscenze.

Si inizia con "Duolingo for Schools", progettata per sviluppare le competenze linguistiche in contesti ludici, stimolandone l'uso attraverso la Gamification, ma ci saranno tante altre novità all'orizzonte. Pur essendo nato come "Laboratorio Linguistico Multimediale", inoltre, le attività didattiche che possono essere svolte sono molteplici, poiché gli strumenti digitali sono trasversalmente utilizzabili in tutte le discipline. Di fondamentale importanza, poi, è l'ampia disponibilità di tablet che consente agli alunni di essere parte attiva della lezione, rimandando un riscontro immediato all'insegnante.
L'alunno può autonomamente produrre contenuti multimediali, eseguire esercizi, verifiche digitali, effettuare ricerche...

"La De Amicis è una scuola che nel centro della città ha fatto la Storia, una storia fatta di educazione, cultura, umanità, integrazione, progresso" spiegano la referente di plesso Augusta Bottazzoli e il dirigente Vittorio Ruberto. "Nonostante la sua veneranda età, la "vecchia signora", in abito vintage, nasconde all'interno un animo giovane e tecnologico".
La novità, introdotta con la ripresa delle lezioni, ha già entusiasmato alunni ed insegnanti perché "l'obiettivo principale della scuola è quello di creare uomini che sono capaci di fare cose nuove e non semplicemente ripetere quello che altre generazioni hanno fatto". (Jean Piaget)
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco