Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.352.585
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 19 ottobre 2021 alle 09:16

Garlate: altri appuntamenti con 'ABEGG, un museo da vivere'

Dalle conferenze su Storia, Arte e Letteratura della nuova rassegna “Caleidoscopio” a un ricco calendario di laboratori creativi, passando per le visite guidate del sabato e della domenica. Continua con oltre un mese di appuntamenti "ABEGG, un museo da vivere", il progetto nato per promuovere il Civico Museo della Seta ABEGG di Garlate come luogo di memoria e cultura e coinvolgere il visitatore in un'esperienza di conoscenza sempre più partecipata. Un’iniziativa che ha preso il via la scorsa primavera, che vede come ente capofila l’associazione BRIG – cultura e territorio in partnership con il Comune di Garlate e che per il 2021 è finanziata da Lario Reti Holding e Fondazione Comunitaria del Lecchese, nell'ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.



In programma dal 21 ottobre al 28 novembre, quindi, una nuova carrellata di eventi ospitati dal Museo garlatese, a partire dalla seconda e poi terza conferenza del primo ciclo di “Caleidoscopio”, la rassegna inaugurata lo scorso 14 ottobre e che fino al mese di dicembre vedrà susseguirsi incontri su Storia, Arte, Letteratura e Astronomia, tutte suddivise in gruppi tematici di tre appuntamenti. E così, dopo aver già approfondito “L’Adda, acqua di pesca e brigantaggio”, il percorso dal titolo “Riflessi d’acqua” prosegue il 21 ottobre con il focus sulle “Ninfee di Claude Monet” a cura della storica dell’arte Manuela Beretta e il 28 dello stesso mese con “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway, romanzo raccontato, qui, dall’esperto e appassionato di letteratura Ivano Gobbato.



E sempre in tema di “Caleidoscopio”, si apre il 4 novembre il secondo ciclo della rassegna, dal titolo “Verso nuovi porti”. Un ulteriore percorso in tre tappe, quindi, questa volta dedicato a mondi lontani e che il 4 novembre avrà per protagonista il celebre “Cent’anni di solitudine” di Gabriel García Márquez, capolavoro raccontato ancora una volta da Ivano Gobbato. Si passa all’11 novembre per il focus dedicato, invece, all’opera “Da dove veniamo, chi siamo, dove andiamo?” di Paul Gauguin, spiegata nel dettaglio sempre dalla storica dell’arte Manuela Beretta, mentre il 18 novembre sarà la volta dell’approfondimento sulla storia dell’emigrazione italiana, a cura del divulgatore Daniele Frisco (l’ingresso alle conferenze della rassegna “Caleidoscopio” è libero fino a esaurimento posti).



A caratterizzare il resto del calendario di appuntamenti sono, poi, i laboratori dedicati alla conoscenza del mondo della seta attraverso attività ludiche e artistiche. Cinque, nello specifico, i workshop che si susseguiranno dal 24 ottobre al 28 novembre, a partire dall’appuntamento fissato per domenica 24 in occasione dell'imminente festa di Halloween. In cartellone per le 15, infatti, il laboratorio per bambini e famiglie dal titolo “Halloween in Museo”, che illuminerà la filanda con torce e che vedrà la realizzazione di “oscure” e divertenti decorazioni adatte alla vigilia di Ognissanti.



Si prosegue con “Bruchi da scrivania” domenica 7 novembre alle 15, quando ci si cimenterà nella creazione di simpatici portapenne a forma di farfalla, utili ai più piccoli per tenere in ordine la cameretta. Ci si dà appuntamento sabato 13 novembre alle 15, invece, per il laboratorio di furoshiki rivolto agli adulti a cura di Silvana Scardova: un’occasione per cimentarsi con l’arte tutta giapponese di avvolgere regali nella seta e di decorare contenitori, perfetta in vista delle feste natalizie.



Domenica 21 novembre alle 15 ci si rivolge nuovamente ai bambini con “Scienziati per un giorno”, alla scoperta del piccolo mondo del baco da seta attraverso i microscopi. Infine, domenica 28 novembre alle 15, spazio per un laboratorio tutto natalizio dal titolo “Aspettando il Natale al Museo”: un workshop, quest’ultimo, destinato sia ad adulti che bambini, a cura della cooperativa La Vecchia Quercia e finalizzato alla creazione di piccoli regali in ceramica.

INFORMAZIONI – Per partecipare ai laboratori è obbligatoria la prenotazione scrivendo a: prenotazione@museosetagarlate.it. Info: www.museosetagarlate.it, Facebook/Instagram: @museosetagarlate.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco