Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.011.373
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 22 ottobre 2021 alle 08:20

Calcio, Serie C: il Lecco si fa male da solo, il Renate vince 3 a 2

Una tripletta del bomber Francesco Galuppini ha condannato il Lecco alla prima sconfitta casalinga. A punire i blucelesti è stato un Renate compatto, deciso e anche cinico che ha saputo approfittare di due gravi errori commessi dai padroni di casa. Il Lecco, a cui nulla va rimproverato sul piano dell'impegno, deve recitare il mea culpa per un risultato positivo dilapidato nel concitato finale. In vantaggio per 2-1 fino a 9' dal termine, gli aquilotti si sono fatti raggiungere e superare, complici un paio di indecisioni fatali. Peccato perché la squadra di mister Zironelli avrebbe meritato miglior sorte, al cospetto di un Renate tonico che ha confermato la sua saldezza.     
“Abbiamo disputato la solita partita casalinga, aggredendo gli avversari – ha detto alla fine il tecnico bluceleste, Mauro Zironelli -. Avevamo meritato il vantaggio, poi buttato via per situazioni che potevamo gestire meglio. Dovevamo essere meno leziosi e più cattivi agonisticamente. Ci mediteremo sopra. Certo, non sarà facile resettare il tutto, perché è stata una bella mazzata, anche per il gol valido che ci è stato annullato. Domenica a Crema giocheranno i ragazzi più freschi”.
Il posticipo Lecco-Renate ha completato il quadro della decima giornata. Questa la classifica della zona playoff: Padova 23, Sudtirol 21, Feralpi Salò 20 e Renate 20, Pro Vercelli 18,  Albinoleffe 17, Lecco 16, Triestina 15, Juventus U23 13, Trento 12.

Cronaca
Ganz sostituisce l'infortunato Tordini, mentre Giudici rileva Celjak nel ruolo di esterno. Sono le due novità della formazione bluceleste.
Iniziale fase di studio. Primo sussulto al 6': combinazione Zambataro – Mastroianni e tiro di quest'ultimo respinto da un avversario. Al 9' Kraja conquista palla e tira centralmente verso Drago. Gli ospiti si rendono pericolosi al 15' con il bomber Galuppini, il quale converge e di sinistro impegna Pissardo in una deviazione in angolo. Ancora Galuppini al 18': l'attaccante bresciano non trova la coordinazione giusta e conclude oltre la traversa.
Il Lecco risponde al 21'. Mischia in area renatese, Mastroianni, trattenuto, cade e reclama il rigore. L'arbitro dice no. I nerazzurri pressano a centrocampo, ostruendo le linee di passaggio agli aquilotti che faticano a costruire. Al 25' Chakir evita Pissardo e manda sull'esterno della rete. Al 33' centro di Anghileri, ma prima Chakir e poi Maistrello non riescono ad agganciare. Al 41' il Lecco passa in vantaggio. Centro a mezz'altezza di Giudici, indecisione di Drago e Simone Ganz lesto come un furetto spedisce nel sacco. Trascorrono appena due minuti e il Renate pareggia con Galuppini che di testa raccoglie un cross di Anghileri. Imballata nell'occasione la difesa lecchese.
Ad inizio ripresa Zironelli rafforza la mediana, inserendo Lora al posto di Giudici. Masini si colloca sulla destra. All'8' Lora effettua una volée che finisce a lato. Al 13' filtrante di Iocolano per Petrovic che a tu per tu con Drago realizza. L'arbitro annulla per un fuorigioco assai dubbio dello stesso Petrovic, segnalato dall'assistente. Al 19' Galuppini ci prova con un lob dalla lunga distanza ma trova i guantoni di Pissardo. Al 24' Petrovic, da posizione ottima, scocca un tiro centrale che Drago para senza troppi problemi.
Il Lecco stringe i tempi e cerca con maggiore convinzione la via del gol. Gol che arriva al 31'. Centro di Zambataro e Masini di testa anticipa un difensore infilando il portiere ospite. Per il promettente centrocampista spezzino si tratta del quarto gol stagionale. La gioia bluceleste però dura poco. Al 36' Galuppini da circa trenta metri, trova impreparato Pissardo. La sfera si infila tra le braccia dell'estremo difensore lecchese e beffardamente termina in fondo al sacco. Il Renate non si ferma e triplica al 41' con un sinistro secco di Galuppini che approfitta di un errore di Lakti. Al 48' Galuppini sfiora il 4-2.    
 
TABELLINO

LECCO (3-4-3): Pissardo; Merli Sala, Marzorati, Enrici; Giudici (1' st Lora), Masini, Kraja (43' st Morosini), Zambataro; Ganz (35' st Lakti), Iocolano, Mastroianni (11' st Petrovic).
A disposizione: Ndiaye, Celjak, Galli, Battistini, Di Munno, Reda, Bia, Buso.
Allenatore Mauro Zironelli

RENATE (4-3-1-2): Drago; Anghileri, Silva, Possenti, Ermacora; Baldassin (33' st Rossetti), Ranieri, Marano (11' st Celeghin); Galuppini; Maistrello, Chakir (11' st Morachioli).
A disposizione: Moleri, Albertoni, Esposito,  Ferrini, De Meo, Tedeschi, Sala, Sarli, Merletti,
Allenatore Roberto Cevoli

ARBITRO: Iacobellis di Pisa

MARCATORI: 41' pt Ganz (Lc), 43' pt Galuppini (Re), 31' st Masini (Le), 36' st e 41' st Galuppini (Re).  

NOTE: 824 paganti, più 375 abbonati.
R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco