Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.005.691
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 24 ottobre 2021 alle 20:48

Calcio, Serie C: Lecco battuto dalla Pergolettese. 1-0 fuori casa

UNDICESIMA GIORNATA:
PERGOLETTESE - LECCO 1-0

Altro ko, il secondo di fila, per il Lecco, mandato al tappeto da una Pergolettese volitiva e disposta al combattimento. Amarezza e delusione tra le fila dei blucelesti che hanno offerto una prestazione abulica nel primo tempo e più convinta ma disordinata nella ripresa. Il Lecco, davvero sottotono, è stato piegato da un'avversaria tecnicamente non trascendentale ma provvista dei giusti attributi. A questo punto urge un'inversione di marcia dalla prossima partita con la Virtus Verona, altrimenti i blucelesti rischiano di buttare alle ortiche quanto di buono realizzato in precedenza. Resta il fatto che fino ad oggi la compagine di Zironelli ha perso cinque partite su undici. Numeri che devono indurre a una riflessione. Il tempo per rimediare esiste ma il Lecco non deve più concedersi distrazioni.
"E' mancata la precisione e c'è stata troppa frenesia - ha detto alla fine il tecnico bluceleste - Bisogna ritrovare quell'autostima che abbiamo perso e uscire da questa situazione tutti insieme. I giocatori con minore condizione devono accelerare. Ormai siamo quasi alla fine di ottobre e abbiamo bisogno del loro aiuto. Siamo incappati in una settimana nera, però non fasciamoci la testa. C'è tutto il tempo per recuperare. Esistono alti e bassi anche in altre squadre. Oggi dovevamo essere più precisi nel servizio alle punte. Nel secondo tempo un po' meglio ma tanti errori".
Lino Marzorati, il migliore dei lecchesi, ha dichiarato: ''Ci si aspettava una reazione dopo la gara persa con il Renate. Purtroppo oggi non siamo riusciti a reggere la partita. Qualcosa di meglio nel secondo tempo ma alla fine le occasioni vere sono state poche. Dobbiamo svoltare perchè siamo a secco di vittorie da tre turni. E' ora di fare punti, altrimenti si va dall'altra parte della classifica".

Cronaca
Mister Zironelli immette forze fresche. Entrano Battistini, Morosini, Lora e Petrovic e si accomodano in panchina Iocolano, Merli Sala e Mastroianni. Per infortunio è out Giudici che va fare compagnia a Tordini e Purro, fermi ai box. Recuperato Sperandeo.
Al 5' cross velenoso di Bariti e palla sul fondo dopo il tentativo di Morello. Lo stesso Morello realizza al 10' ma l'arbitro fa ripetere la punizione. Nulla di fatto. I padroni di casa sembrano più vivaci, mentre il Lecco non riesce a fluidificare la manovra. La Pergolettese insiste e al 17' passa meritatamente in vantaggio. Sugli sviluppi di un corner, centro di Morello e Scardina con una bella girata di testa insacca, sorprendendo una difesa bluceleste alquanto ingessata. Gli aquilotti provano a riprendersi e al 24' prima Petrovic e poi Lora sfiorano l'1-1. Sulle fasce il Lecco manifesta difficoltà. Sono soprattutto Bariti e Morello, con le loro incursioni, a creare grattacapi alla retroguardia lecchese. Al 40' inzuccata di Battistini senza esito.
In avvio di ripresa Zironelli corre ai ripari. Fuori Ganz e Petrovic (piuttosto isolati nel primo tempo) e dentro Mastroianni e Iocolano. Al 5' Morosini conclude debolmente da fuori area.
Il Lecco pressa e alza i ritmi, la Pergolettese difende l'esiguo vantaggio. Al 12' Masini serve Lora che spara alto. Al 13' Morosini anziché appoggiare a Iocolano (libero) preferisce fare da solo: tiro da dimenticare. Si accende la Pergolettese al 15'. Botta di Bariti e Pissardo sventa in due tempi. Al 20' entra un attaccante, Buso, ed esce Morosini, apparso in rodaggio.
Al 23' traversa di Morello su assist di Lambrughi. Cremaschi vicini al raddoppio. Al 25' Celjak rileva un nervoso Kraja. Al 30' debutto in bluceleste del centrocampista Alessandro Di Munno, classe 2000.
Al 31' il Lecco reclama il rigore per un intervento con un braccio di Arini, su punizione calciata da Iocolano. Al 42' Galeotti è bravissimo a neutralizzare un colpo di testa di Mastroianni, imbeccato da Celjak.I blucelesti attaccano ma la Pergolettese fa muro, resiste e alla fine coglie un successo legittimo.

TABELLINO

PERGOLETTESE (4-3-3): Galeotti; Bariti, Ferrara, Lambrughi, Villa; Zennaro (47' st Vitalucci), Arini, Varas; Guiu (30' st Perseu), Villanova, Scardina, Morello (39' st Moreo).
A disposizione: Soncin, Meddah, Cancello, Faini, Verzeni, Mercado, Nava, Fonseca
Allenatore Stefano Lucchini

LECCO (3-4-3): Pissardo; Marzorati, Battistini, Enrici; Masini, Lora (30' st Di Munno), Kraja, Zambataro; Morosini (20' st Buso), Ganz (1' st Iocolano), Petrovic (1' st Mastroianni).
A disposizione: Ndiaye, Celjak, Galli, Lakti, Di Munno, Merli Sala, Reda, Bia, Sperandeo.
Allenatore Mauro Zironelli

ARBITRO: Zanotti di Rimini

MARCATORI: 17' pt Scardina

NOTE: Circa 500 spettatori. Ammoniti: Kraja, Iocolano, Marzorati, Zennaro

R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco