Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.003.980
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 25 ottobre 2021 alle 08:47

Olginate: 'tutto esaurito' per la pizzoccherata con la Pro Loco

Più di 180 coperti e una cinquantina di porzioni servite da asporto. Si è rivelata un grande successo l'attesissima "pizzoccherata" in piazza Garibaldi a Olginate, tornata domenica 24 ottobre dopo un anno di stop per l'emergenza sanitaria con l'amato piatto valtellinese preparato dai maestri dell'associazione Astel di Teglio e accompagnato da bresaola, vini e birre artigianali per tutti i gusti.


Alcuni volontari



In cabina di regia, ancora una volta, i volontari della Pro Loco, felici di poter riproporre una delle loro tante iniziative e di ricominciare a respirare quel clima di festa, allegria e spensieratezza di cui tanto si è sentita la mancanza nel periodo di pandemia, pur nel massimo rispetto delle norme tuttora in vigore: al loro fianco anche il Comune, la Parrocchia Sant'Agnese, "Rivivi Santa Maria" e l'AVIS, oltre che gli Alpini che nel pomeriggio hanno iniziato a tostare sul fuoco le castagne circondati dalle note della musica di Franco Giaffreda, ospite di giornata. Tra i tavoli tante famiglie con bambini, gruppi di amici e gente di ogni età, tra cui il sindaco Marco Passoni e diversi componenti del Consiglio Comunale recentemente rinnovato, in un contesto familiare di piacevole convivialità.




"Finalmente stiamo tornando a fare ciò che più amiamo" ha commentato con entusiasmo Sergio Gilardi, presidente della Pro Loco, attualmente impegnata anche nella raccolta fondi per un importante progetto, quello per la ristrutturazione dei tre monumenti olginatesi di San Carlo, don Lino e Antonietta Crippa Sirtori (al cimitero). Il prossimo appuntamento con l'associazione è per l'8 dicembre con il consueto mercatino di Natale, un altro gradito ritorno dopo la pausa forzata a causa del Covid, che ora si spera possa diventare soltanto un lontano e brutto ricordo.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco