Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.007.684
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 25 ottobre 2021 alle 12:12

Valmadrera: con l'Interlaghina il Lago si tinge di... rosa!

Quota 100: l’Interlaghina Optimist – Trofeo Galletto Vallespluga, regata organizzata dal Circolo Velico Tivano (CVT) di Valmadrera nel weekend del 23-24 ottobre nelle acque di Parè, ha superato alla nona edizione la fatidica soglia di cento partecipanti. Per la precisione 109, un numero che eleva questa competizione velica tra le più interessanti della XV zona Fiv per questa classe velica, cioè quella a cui appartengono i laghi lombardi (tranne il Benaco) e piemontesi. La regata era valida anche come Meeting Zonale Optimist per le prove della sola giornata di domenica.

Giulia Ruffoni

Giulia Dallò

Emma Alice De Bernardi

Sul gradino più alto del podio hanno fatto man bassa le femmine, sia nell’Interlaghina sia nel Meeting e pure nel Trofeo Galletto Vallespluga assegnato all’atleta con il miglior punteggio assoluto senza scarti. Nella categoria Juniores (per i nati fino al 2010) il primo premio è andato a Emma Alice De Bernardi (Aval Cdv Gravedona) che si è aggiudicata entrambe le regate. Nella categoria Cadetti (nati da 2011 al 2013) invece, l’Interlaghina e il Trofeo Galletto Vallespluga sono stati vinti da Gloria Ruffoni (Marvelia), mentre Giulia Dallò (CVT) si è aggiudicata il Meeting.
Premi anche per la squadra con il miglior punteggio calcolato sui primi tre di ogni squadra (sommando insieme Juniores e Cadetti) andato alla Lni di Mandello del Lario e per l’atleta più giovane, Carolina Gilardi dello Yacht Club di Ascona, Svizzera. Premio speciale dello sponsor Galletto Vallespluga alla squadra più numerosa: Aval Cdv Gravedona.

Podi nell’Interlaghina completati da Marco Rolle ed Emanuele Ciavatta, entrambi della Lni Mandello tra gli Juniores, e da Matteo Adduci (Lni Mandello) e Giulia Dallò (CVT). Mentre nel Meeting, premiazioni fino al quinto posto, nell’ordine: Anna Chiara Merlo (Aval Cdv) e Marco Rolle (Lni Mandello), Luca Bongiovanni (Lni Mandello) ed Emanuele Ciavatta negli Juniores, e da Gianluca Milani (CVT) Margherita Giannantonio (CV Bellano), Matteo Adduci (Lni Mandello) e Gloria Ruffoni (Marvelia) nei Cadetti.
Sei le prove previste per le due giornate di regate, ma influenzate da un vento timido, vergognoso quasi di apparire, che ha lasciato il campo di regata troppo presto sia nella giornata di sabato sia la mattina della domenica. Conseguenza: una prova in meno nella prima giornata e una e mezza nella seconda, cioè prova accorciata (non molto però, solo l’ultimo bordo) per i più piccoli della classe Cadetti. E dire che tutti si aspettavano che almeno tenesse il bel Tivano gagliardo che aveva cominciato a spirare all’alba, visto che la prima partenza di giornata era prevista per le 8:30 di mattina. Purtroppo però è scemato troppo presto in un Tivanello da nemmeno 8 nodi alla prima partenza e ancora meno nella seconda, nel corso della quale decadeva molto rapido.

Sotto il profilo dell’appetito meglio così per i giovani atleti, visto che a terra li aspettata un gustosissimo ed enorme sandwich con hamburger di galletto offerto dallo sponsor Vallespluga, oltre a varie altre leccornie preparate dall’impeccabile cucina del CVT.
Un ringraziamento doveroso per gli Ufficiali di Regata impegnati nella manifestazione: Walter Ghezzi (Presidente del Comitato di regata), Antonio Giovenzana, Claudio Maza, Massimo (Ciccio) Canali e Lorenzo Crippa con la supervisione di Emanuela Migliavada, infine Vittorio Merzario per il Comitato delle proteste.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco