Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.279.180
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 14 novembre 2021 alle 18:26

Calcio, Serie C: altra sconfitta per il Lecco contro Albinoleffe

LEGA PRO 14^ GIORNATA

AL RIGAMONTI-CEPPI LECCO - ALBINOLEFFE 2-3

Sprofondo rosso. I conti non tornano ai blucelesti che perdono in casa per 3-2 contro l'Albinoleffe.
Il risultato negativo (il Lecco non vince da sei turni) potrebbe costare il posto al tecnico Zironelli, al vice Malgrati e al diesse Fracchiolla. L'annuncio è stato dato da patron Paolo Di Nunno nel post partita. Il provvedimento rimane però ufficioso. Domani un comunicato del club farà chiarezza.
"Dopo quattro partite devo prendere una brutta decisione, anche finanziaria - ha detto il patron - E' dura, mi dispiace, ma vanno via il tecnico Zironelli, il vice Malgrati e il diesse Fracchiolla che ha fatto questa squadra. Resta con noi il preparatore atletico Francescutti. Sostituti? Sceglierò un allenatore esperto, pratico della serie C. Nomi ? Non ne ho. Abbiamo una squadra con dei buchi e lo avevo già detto. Un giocatore come Iocolano e' in un momento di crisi. Ma comandano i giocatori. La difesa sta facendo acqua da tutte la parti e manca di fisicità. Attenzione che a questo punto potrei anche mollare il Lecco".
Ciò che resta è la cocente delusione da parte di tutti, soprattutto dopo un avvio di campionato che aveva alimentato tante speranze, tramutatesi poi in mere illusioni. Oggi, sul sintetico del "Rigamonti-Ceppi" i blucelesti sono scivolati sulla buccia di banana Albinoleffe, storicamente insuperabile nelle gare di campionato. Per il Lecco si è trattato del settimo ko della stagione, ottavo se si aggiunge quello incassato in Coppa Italia dalla stessa compagine orobica. Dopo un primo tempo bruttino, il Lecco era riuscito a rimontare nella ripresa ma un finale di gara scombiccherato ha rovinato tutto.
Domenica prossima il Lecco giocherà in trasferta sul campo del Trento.

Cronaca
Nel Lecco out per infortunio Marzorati, Bia, Giudici e assente Lakti, convocato nell'U21 albanese, Diversi i forfait in casa bergamasca, orfana, tra gli altri, del bomber Manconi. La formazione bluceleste è disegnata con il consueto modulo 3-4-3, l'Albinoleffe oppone il 3-5-2.
Buona iniziativa lecchese dopo un 1': centro di Tordini e colpo di testa di Masini, alto di poco.
Al 4' botta di Ravasio da fuori area e palla oltre l'incrocio. Il Lecco prova a costruire ma non riesce a pungere, gli ospiti badano a difendersi. Al 15' un tiro cross di Masini per poco non sorprende Rossi che para in due tempi. Al 21' sortita di Giorgione e botta che va a lambire il palo. Al 25' i bergamaschi passano in vantaggio. Centro di Giorgione dalla sinistra (con palla forse oltre l'out) e Galeandro, indisturbato e da pochi passi, non ha difficoltà a insaccare. Sterile la reazione del Lecco e poco accade fino al termine del primo tempo.
In avvio di ripresa Zironelli opera due cambi, inserendo Morosini e Petrovic al posto di Merli Sala e Mastroianni. Di conseguenza Celjak arretra in difesa. Al 7' Poletti si beve la difesa del Lecco ma non trova il bersaglio. Gli aquilotti reagiscono e nel giro di 2' ribaltano la situazione. All'8' Fontani concede il penalty per un fallo in area su Petrovic. Iocolano da dischetto spiazza Rossi; palla da una parte, portiere dall'altra. Al 10' gran giocata di Zambataro che con un fendente all'angolino porta in vantaggio la propria squadra.
I blucelesti si sbloccano anche a livello mentale e la manovra diventa più fluida.
Al 24' Zambataro da fuori area, la sfera termina a lato.
Nel finale l'Albinoleffe spinge e coglie il pareggio al 40' con Zoma che scaraventa nel sacco dopo un mischione in area bluceleste. Un minuto dopo il Lecco sfiora il vantaggio con Zambataro il cui tiro non ha fortuna. Al 47' nel più classico dei contropiedi Zuma buca Pissardo per la terza volta.

TABELLINO

LECCO (3-4-3): Pissardo; Merli Sala (1' st Morosini), Battistini, Enrici; Celjak, Masini, Lora (43' st Purro), Zambataro; Tordini (28' st Buso), Mastroianni (1' st Petrovic), Iocolano.
A disposizione: Ndiaye, Ciancio, Galli, Ganz, Di Munno, Reda, Sperandeo.
Allenatore: Mauro Zironelli

ALBINOLEFFE (3-5-2): Rossi; Gusu, Marchetti, Saltarelli; Tomaselli (22' st Petrungaro), Nichetti, Piccoli (36' st Muzio), Giorgione, Poletti; Ravasio (30' pt Zoma), Galeandro
A disposizione: Facchetti, Michelotti, Doumbia, Miculi, Freri, Concas, Angeloni,
Allenatore: Michele Marcolini

ARBITRO: Fontani di Sena

MARCATORI: 25' pt Galeandro (A), 8' st Iocolano (L) su calcio di rigore, 10' st Zambataro (L), 40' st e 47' st Zoma (A)

NOTE: Circa 800 spettatori. Giornata umida. Ammoniti: Saltarelli, Enrici, Galeandro.
La Curva Nord ha esposto lo striscione "Colino vive" dedicato a Nicola Callone, scomparso prematuramente nel 2001.

R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco