Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 147.457.401
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 02 dicembre 2021 alle 12:23

Asst: il Manzoni e il Mandic premiati con  4 bollini rosa. Sono ''a misura di donna''

I presidi di Lecco e Merate si confermano ospedali a misura di donna. L'Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (O.N.Da.) - che ogni anno segnala gli ospedali italiani che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l'universo femminile, ma anche quelle che riguardano trasversalmente uomini e donne in ottica di genere - ha assegnato all'ASST di Lecco, per il biennio 2022-2023, quattro Bollini Rosa: due all'ospedale "Alessandro Manzoni" e due al "San Leopoldo Mandic".
Un bollino in più, per il presidio meratese, che in questi anni ha svolto un'importante azione di miglioramento dei servizi rivolti alla medicina di genere.

 

Il Manzoni di Lecco

Tre i criteri di valutazione tenuti in considerazione, la presenza di: specialità cliniche che trattano problematiche di salute tipicamente femminili e trasversali ai due generi che necessitano di percorsi differenziati, tipologia e appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e servizi clinico-assistenziali in ottica multidisciplinare gender-oriented, l'offerta di servizi relativi all'accoglienza delle utenti alla degenza della donna a supporto dei percorsi diagnostico-terapeutici (volontari, mediazione culturale e assistenza sociale) e infine il livello di preparazione dell'ospedale per la gestione di vittime di violenza fisica e verbale.
Una particolare attenzione è rivolta quest'anno al tema delle lesioni perineali durante il parto che riguarda circa l'85 per cento delle donne che partoriscono, con un 3% che riporta lesioni perineali di III o IV grado che coinvolgono anche lo sfintere anale.

"Siamo orgogliosi di questo riconoscimento. I nostri sono ospedali di eccellenza, non solo per la cura delle patologie e l'assistenza attraverso percorsi differenziati fra uomini e donne, ma anche per la capacità professionale e umana del personale che accompagna ogni singolo paziente al centro del percorso terapeutico che la riguarda" ha commentato il direttore generale Paolo Favini "Sono particolarmente soddisfatto del nuovo riconoscimento quest'anno attribuito all'ospedale San Leopoldo Mandic di Merate che passa da uno a due Bollini Rosa".


Il Mandic di Merate


"I 354 ospedali premiati costituiscono una rete di scambio di esperienze e di prassi virtuose" ha invece spiegato Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda "un canale di divulgazione scientifica per promuovere l'aggiornamento dei medici e degli operatori sanitari e per la popolazione, l'opportunità di poter scegliere il luogo di cura più idoneo alle proprie necessità, nonché di fruire di servizi gratuiti in occasione di giornate dedicate a specifiche patologie, con l'obbiettivo di sensibilizzare e avvicinare a diagnosi e cure appropriate".

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco