Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 147.451.104
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 13 dicembre 2021 alle 09:05

Lecco: 'la protesta dei caloriferi' anche al Bovara, studenti in sciopero per il freddo

La protesta per i caloriferi si allarga. Dopo lo "sciopero" proclamato sabato al Bertacchi e l'astensione dalle lezioni al Liceo Grassi, quest'oggi protestano i ragazzi del Bovara. Gli aspiranti geometri, capitanati dal rappresentante di istituto Samuele Villa, si sono radunati fuori dai cancelli del plesso, allineandosi alle rivendicazioni già espresse dai "colleghi" che per primi hanno dato avvio alla contestazione.

VIDEO


La temperatura troppo bassa registrata negli ultimi giorni nelle aule diventa così punto di partenza per chiedere maggiori attenzioni e dunque risorse per risolvere criticità strutturali e potenziare l'offerta didattica, cominciando dall'organico del corpo docenti.

Tutti temi che domani verranno sviscerati dagli studenti all'incontro - già fissato - con il consigliere provinciale delegato all'Istruzione Felice Rocca, pronto ad ascoltare i giovani come del resto ha già avuto modo di fare il mese scorso a Merate dove si è ripetuto lo stesso copione: i caloriferi fermi al Viganò hanno fatto scattare una manifestazione, pacifica e ben organizzata, con il serpentone di ragazzi e ragazze snodatosi dell'Istituto fino al Comune per ricordare a istituzioni e cittadini la necessità di investire sulla scuola.

Già in mattinata, intanto, gli alunni del Bovara incontreranno la dirigenza scolastica. La soluzione prospettata in prima battuta - "portate le coperte contro il freddo" - ovviamente non ha convinto. Si chiederanno risposte più concrete, visto che in entrambi i piani della palazzina di via XI Febbraio la temperatura non salirebbe oltre i 16°C, sottolineando poi altre problematiche a cominciare dai bagni. La "lotta" degli studenti per una scuola più "consona" prosegue.

Articoli correlati:
11.12.2021 - Lecco: il freddo in classe come pretesto per rivendicare una scuola 'all'altezza'. Studenti in sciopero al Bertacchi e al Liceo Grassi
10.12.2021 - Lecco: 14°C in classe, gli studenti 'si ribellano'. Sabato al Bertacchi indetto uno sciopero
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco