Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 147.454.655
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 04 gennaio 2022 alle 14:02

Lecco: 'sigilli' a un negozio di maglioncini. Riflessi del fallimento di una 'spa' romana

Se in centro Lecco sono diversi i negozi che quest'oggi hanno rialzato la serranda dopo un breve stacco concesso a esercenti e commessi concatenando San Silvestro, Capodanno, la domenica e un lunedì pomeriggio aggiuntivo di “festa”, su via Roma – nel cuore del salotto buono cittadino – un'attività continuerà a tenere le luci spente e non per scelta dei suoi dipendenti. Si tratta dello store ad insegna “Pull Love Firenze”, chiuso per fallimento, come si legge nell'estratto della sentenza affisso alla vetrina, attraverso la quale si vedono ancora all'interno scaffali carichi di merce pronta – solo in teoria – per essere venduta.  Il pronunciamento – del Tribunale di Roma per competenza territoriale in relazione alla sede legale dell'impresa – risale a prima di Natale.

Il negozio chiuso e sotto l'estratto della sentenza di fallimento affisso a serranda e vetrina

Ad essere “andata all'aria” è la società PL Retail spa, attiva prevalentemente nel nord Italia nella commercializzazione dei rinomati maglioncini a marchio Pull Love Firenze, con quest'ultima realtà a sé stante rispetto alla fallita. Lo “stop” riguarda dunque soltanto una ventina di punti vendita – incluso quello in città – rispetto alla “galassia” di oltre 100 negozi Pull Love (pienamente operativi) disseminati lungo lo Stivale, che fanno capo invece ad altre società con contratti in franchising e di somministrazione della merce.
Lecco ancora illuminata a festa, perde così, a cavallo tra l'anno vecchio e il nuovo, un'altra “vetrina”, non certamente storica, entrata suo malgrado nel vorticoso valzer di aperture e chiusure.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco