Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.845.857
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 14 gennaio 2022 alle 12:01

Lecco: bandiere a mezz'asta in Comune per i funerali di David Sassoli

Bandiere a mezz'asta sul palazzo municipale di Lecco: così il Comune ha voluto unirsi al cordoglio per la scomparsa del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, di cui quest'oggi si sono celebrati i funerali di Stato nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri a Roma, alla presenza delle massime autorità italiane. Anche il sindaco Mauro Gattinoni, nei giorni scorsi, aveva voluto ricordare l'ex giornalista, che aveva avuto l'occasione di incontrare e ascoltare l'11 luglio 2021 a Fossoli, nel 77° anniversario della strage.



"In quell'occasione il Presidente Sassoli sottolineò l'importanza di una lucida e vigile coscienza storica, riaffermò quei valori europei cardine della nostra società, sancì l'idea del bene comune come premessa di libertà per ciascuno. Un discorso volto a ricordare il ruolo di ciascuno di noi nell'essere “sentinelle del domani dei nostri ragazzi” e a considerare l’Europa il nostro destino: “in Europa i diritti di ogni persona sono diritti di tutti”" ha scritto il primo cittadino di Lecco sulla sua pagina social. "Con queste parole ben impresse nella mia memoria, oggi ricordo David Sassoli, un grande europeo e un orgoglioso italiano - come lo ha definito la Presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen - che ha saputo svolgere con equilibrio, competenza e abnegazione il suo ruolo indicando la strada per un nuovo e rinnovato progetto europeo".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco