• Sei il visitatore n° 182.964.369
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 04 marzo 2022 alle 16:25

PM 10: migliore la qualità dell’aria a febbraio 2022 rispetto allo stesso mese 2021. La situazione più critica nel meratese

E' forse la sola buona notizia di questo fine mese di febbraio segnato dalla tragedia Ucraina. L'aria che respiriamo è decisamente migliore di quella del febbraio 2021. Neppure la centralina di Merate evidenzia una media mensile superiore al valore limite di 50 microgrammi per metro cubo. Febbraio 2021 aveva invece mostrato dati davvero allarmanti sulla quantità di polveri sottili presenti nell'atmosfera soprattutto della fascia sud della provincia. Vediamo per aree la situazione in base ai dati delle centraline di Merate, Lecco, Valmadrera e Moggio e ai modelli di ricerca per le altre zone non monitorate da apposite stazioni di rilevamento.

Un raffronto fra i dati dell'anno in corso e quelli di dodici mesi fa

Lecco via Amendola: solo 3 superamenti del valore limite di 50 microgrammi per metro cubo contro i 12 del 2021. I giorni critici, come un po' ovunque, sono stati il 18 e il 19 con medie sulle 24 ore non molto alte, 55 e 68. Nel complesso la media mensile è stata di 26,8 a fronte di una media 2021 pari a 41,6 mµ/mc. Tra gennaio e febbraio i giorni con rilevazioni oltre la soglia sono stati 9.

Lecco via Sora: anche qui solo 3 superamenti contro gli 8 dell'anno precedente: La media del mese è stata di 25,2 mµ/mc contro i 36,3 del 2021. Nel primo bimestre dell'anno per 9 volte la centralina ha fatto registrare valori oltre il limite di legge.

Valmadrera: sono 5 i superamenti nei giorni 4, 5, 6 e 18 e 19 con la punta massima di 79 nelle 24 ore del giorno 5. Lo scorso anno a febbraio i giorni oltre soglia erano stati ben 12 con una media di 43,4 contro la media 2022 di 30,3. Nei due mesi per 15 volte si sono registrati sconfinamenti.

Moggio: al solito la località turistica della Valsassina gode di buona aria. Zero superamenti come lo scorso anno, una media di 11,7 contro 19,9.

Mandello del Lario: anche nel grosso comune lacustre la situazione del PM 10 è sempre entro i limiti con valori anzi molto bassi. Nessun superamento né quest'anno né lo scorso anno; 12.8 la media del mese di febbraio 2022 contro 17.7 dello stesso mese del 2021.

Calolziocorte: zero sconfinamenti contro i 2 del 2021 e una media mensile migliore, 20.9 contro 27.5 del 2021. La punta massima, comunque entro il valore limite, si è registrata il giorno 5 con 44 mµ/mc.

Casatenovo: la situazione cambia drasticamente quando si scende nel sud della provincia. I superamenti nel comune capofila del circondario sono stati 4 contro i 12 dello scorso anno. Contenuta anche la media 35,6 a fronte di 48,6 del 2021. Nel bimestre i giorni con valore oltre 50 sono stati 19 a causa di un mese di gennaio particolarmente investito da polveri sottili con ben 15 giorni oltre limite.

Barzanò: quattro i superamenti rispetto agli 11 del 2021. In totale nei primi due mesi sono stati 14 i giorni con valore oltre soglia. La media mese del 2022 è stata di 32.3; quella del 2021 di 45.1.

Missaglia: quadro analogo a quello di Barzanò con 4 superamenti contro gli 11 del 2021; una media mese di 33,3 a fronte del 45,9 dell'anno precedente e 17 giorni oltre soglia tra gennaio e febbraio.

Merate: al solito l'area maggiormente colpita dal PM 10. Otto i superamenti, meglio comunque dello scorso anno quando furono 15. Punte sulle 24 ore elevate, 81 il giorno 5 e 84 il giorno 6. La media del mese è rimasta sotto quota 50, precisamente 41.4 contro 55 del 2021. Nei primi due mesi i giorni "neri" con la qualità dell'aria qualificata dall'Arpa come "scarsa" sono stati ben 26.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco