• Sei il visitatore n° 183.422.731
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 07 maggio 2022 alle 14:02

Varenna: in mostra Riflessi tra Donato Frisia Jr. e Daniele Re

L'associazione culturale Lumis Arte, con il patrocinio del Comune di Varenna, presenta la mostra "Riflessi" che, dedicata al tema dell'acqua, collega i dipinti di Donato Frisia Jr. alle fotografie di Daniele Re. L'esposizione nasce per riflettere sul rapporto tra la pittura e la fotografia naturalistica, andando così a realizzare uno degli obiettivi fondativi dell'Associazione Lumis Arte. L'apertura della mostra "Riflessi" si terrà sabato 14 maggio alle ore 17:30 nella sala Rosa e Marco De Marchi. In quest'occasione sarà possibile incontrare il pittore Donato Frisia Jr., il fotografo Daniele Re e i curatori di Lumis Arte (Lorenzo Messina e Daniele Re).

All'interno della Sala De Marchi Frisia presenta i suoi "Riflessi", opere nate a partire dagli anni '80, nel periodo in cui il pittore meratese conduce il traghetto a Imbersago e inizia a studiare i riflessi nel fiume. La serie "Riflessi" è un vero spartiacque nella storia artistica di Frisia, tra la pittura paesaggistica amata dal celebre nonno Donato Frisia e la successiva scoperta della pittura astratta. L'arte di Frisia nasce come un'analisi soggettiva del paesaggio, ma sempre con una visione "a grandangolo", tipica nell'iconografia paesaggistica del Lario.
I "Riflessi" invece portano Frisia a fare un vero e profondo incontro con la natura. Osservando le immagini specchiate degli alberi e delle persone sul fiume Adda e sul Lario, l'artista scopre un nuovo volto della Natura, dove l'alto e il basso si uniscono e il divenire fa da padrone: si inizia a definire una vera poetica del movimento, riconoscibile anche nelle opere astratte del decennio successivo. Nei "Riflessi" la pittura spesso viene affiancata al mosaico: sia per cercare dare più concretezza ad alcuni riflessi, ma anche per mostrare un'immagine infranta delle architetture e delle montagne che circondano le zone lariane. In questo modo i Riflessi permettono di assistere ad un incontro tra natura e architettura, elemento che caratterizza entrambe le mostre ideate da Lumis Arte.  
La seconda mostra, collocata sempre nella Sala De Marchi, rappresenta un nuovo momento di analisi del linguaggio visivo proposto negli ultimi dieci anni dal fotografo Daniele Re. L'inedita serie degli "Affacci" tenta di usare la fotografia naturalistica per descrivere il paesaggio lariano secondo una poetica diversa da quella vedutista e un po' romantica che l'ha sempre caratterizzato, ma senza prescindere da questa.
 Gli "Affacci sul lago", realizzato nel 2021, seguono un percorso che corre lungo tutta la sponda del Lario, alla ricerca di quei particolari punti in cui il paesaggio del lago rivela la propria identità fondata sull'incontro tra l'acqua e la roccia. Gli affacci sono le darsene, i porti protetti dai frangiflutti, gli imbarcaderi, gli esili attracchi in prossimità della riva, le passeggiate da cui mirare il panorama o piccoli angoli riposti ai piedi di ripide scale che discendono verso il lago, nascoste da una inaspettata vegetazione. In continuità con il proprio lavoro, Daniele Re affronta il tema del paesaggistico cercando di tracciare un'ipotetica linea di sviluppo sull'iconografia del Lario e sull'innovazione della tecnica fotografica. Da qui la scelta di usare come supporto della ripresa solo pellicola in bianco e nero, eliminando i colori, per meglio cercare le atmosfere luminose che avevano attratto i fotografi della Belle Époque.
Gli "Affacci" nascono dallo studio condotto su immagini d'archivio (Carlo Bosetti e Giuseppe Pessina) e da una pratica fotografica che unisce la ripresa analogica del foro stenopeico all'elaborazione digitale dei negativi ottenuti.  

Lumis Arte è felice di presentare la sua prima mostra di pittura e fotografia a Varenna, nella sala espositiva del Comune, che ha sostenuto in maniera costante la volontà di Lumis Arte di proporre un'occasione di riflessione confronto tra queste due arti. A questo fine ha contribuito anche il Sistema Museale Urbano Lecchese, concedendo in prestito due fotografie di Daniele Re della serie "Il fiume Adda", un'albumina del fotografo Carlo Bosetti raffigurante il ramo di Lecco visto da Bellagio e un olio di scuola lombarda che ritrae il monte San Martino. Questo piccolo nucleo, alla base del lavoro di Re, permette di riflettere su un tema centrale per Lumis Arte: cosa vuol dire oggi disegnare o fotografare un paesaggio? In che modo la Natura può oggi diventare arte?  
L'Associazione Lumis Arte è formata da osservatori della cultura contemporanea per progettare e realizzare eventi artistici, dando attenzione al valore scientifico, divulgativo e didattico, senza dimenticare il coinvolgimento emotivo di cui l'espressione artistica è capace. Lumis Arte nasce per trovare soluzioni nuove alla comunicazione culturale, oltre a conservare e valorizzare gli archivi di artisti e fotografi, che rischierebbero altrimenti di essere dimenticati.  

Sede: Sala polifunzionale Rosa e Marco De Marchi, Via Roma 1, Varenna  
Periodo di apertura della mostra: 14 - 29 maggio 2022  
Orari: Sabato a domenica 10.00-12.30 e 14.00-17.00  
Per informazioni: E-mail: lumisarte@yahoo.com
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco