• Sei il visitatore n° 182.289.494
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 27 maggio 2022 alle 11:57

Navigazione: più corse al sabato e nei festivi, Lecco punta a un 'sistema integrato di trasporto'

L'obiettivo è quello di creare un sistema integrato di trasporto, per offrire una valida alternativa all'uso dell'auto. E un primo step è stato raggiunto. In vista del periodo estivo, già da domani aumentano le corse della Navigazione anche sul ramo lecchese del Lario, con tre giri ascendenti e altrettanti discendenti al sabato e nei festivi, in aggiunta alle otto tra andata e ritorno già attive sette giorni su sette nella tratta Lecco-Bellagio; prevista, inoltre, un'ulteriore corsa "speciale" con il Piroscafo Concordia proveniente da Como nelle date del 5 giugno, 3 luglio e 18 settembre, con due giri in più nel primo bacino di Lecco, fino a Onno.


Un grande risultato, secondo la presidente della Provincia Alessandra Hofmann, ottenuto grazie all'apertura di un Tavolo di Coordinamento con tutti gli "attori" del territorio, con l'intento di provare a invertire un trend non particolarmente positivo, o meglio stabile ormai da anni: dal 2018 a oggi, infatti, le presenze a bordo sono sempre rimaste stabili (circa 300 al giorno, 900 nei week-end più recenti considerando però sia la corsa ascendente che quella discendente), nonostante il contributo offerto dal Comune di Lecco per incrementare il servizio.


Alessandra Hofmann

"La Navigazione si sta assumendo un rischio d'impresa, ma l'obiettivo è quello di stimolare cittadini e turisti a usufruire di questa possibilità, che abbiamo voluto fortemente implementare senza più gravare economicamente sulle Amministrazioni locali" ha commentato Alessandra Hofmann, esprimendo soddisfazione per i primi risultati ottenuti con il Tavolo di Coordinamento che, riunendosi periodicamente, "sarà in grado di fornire presto ulteriori novità positive".


Nicola Oteri

"Storicamente il ramo lecchese ha sempre avuto poche richieste, i numeri sono sempre stati molto bassi" ha spiegato il direttore della Navigazione Nicola Oteri. "Ora abbiamo accettato la sfida di migliorare il servizio aggiungendo più corse, per provare ad avvicinarci ai livelli di Como, ma per noi si tratta effettivamente di un salto nel buio: sul breve termine non abbiamo grandi aspettative, ma per compensare le risorse messe in campo dovremmo arrivare a conteggiare circa 1.000 passeggeri al giorno. Per noi il vero rischio è quello di riproporre (e di replicare al sabato) anche le corse finora sovvenzionate dal Comune di Lecco, ma abbiamo voluto accettare questa scommessa sperando di raggiungere il maggior numero possibile di persone".
Coinvolti nel lavoro del Tavolo anche l'agenzia del Trasporto Pubblico Locale e Trenord, per un'azione congiunta che, passo dopo passo, possa dare vita a un progetto di ampio respiro temporale, appoggiato anche da una campagna informativa-promozionale condivisa e coordinata.


Stefano Simonetti

"Il messaggio è semplice: la Provincia di Lecco vuole più Navigazione e un sistema integrato di trasporto" ha precisato ancora il consigliere Stefano Simonetti. "Questo è il primo step, ma siamo al lavoro anche con i sindaci dell'alto Lago per fornire ulteriori servizi, incentivare il più possibile l'uso di questi mezzi e creare prodotti "turistici" ad hoc".



Tre, al momento, le barche a disposizione, dove è anche possibile salire con una decina di biciclette per ciascuna corsa. "A Como questo tipo di mobilità è una vera e propria esigenza, lo si è visto anche con la chiusura della Tremezzina: ora vogliamo replicare questo modello anche qui a Lecco, per farlo conoscere maggiormente e valorizzarlo il più possibile" ha concluso Oteri.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco