• Sei il visitatore n° 169.078.091
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 17 marzo 2015 alle 13:19

Perledo: 4 giovani albanesi controllati dai Cc. Un 17enne, con precedenti, tratto in arresto

Nonostante la giovane età, 17 anni, non è uno sconosciuto per la giustizia italiana. E nella serata di ieri è stato nuovamente tratto in arresto dai carabinieri della stazione di Bellano che, a seguito di un controllo, lo hanno trovato con addosso arnesi da scasso e gravato da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.
Il giovane si trovava con altri tre connazionale albanesi nel centro di Perledo. I militari, nel corso di un servizio mirato al contrasto dei reati predatori, visto il gruppetto si sono insospettiti e hanno deciso di procedere ad un controllo. I quattro soggetti sono stati così identificati in cittadini albanesi, uno dei quali minorenni, giunti in treno a Perledo.
Mentre i militari stavano procedendo alla loro identificazione, il 17enne ha tentato di darsi alla fuga, venendo però immediatamente raggiunto e bloccato dai carabinieri. A quel punto a carico dei quattro è stata effettuata una perquisizione personale, a seguito della quale il minore è stato trovato in possesso di arnesi atti allo scasso e di una torcia elettrica. I quattro sono stati quindi condotti in caserma per procedere al loro fotosegnalamento, al fine di accertare se vi fossero situazioni pendenti a carico di qualcuno di loro. Tale iniziativa si è rivelata sicuramente puntuale, dal momento che proprio il minorenne, privo di documenti di identificazione e che aveva inizialmente fornito false generalità, è risultato già censito in Banca Dati poiché destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere, in quanto all'inizio di quest'anno si era illecitamente allontanato da una comunità educativa sita in provincia di Brescia, dove era stato collocato a seguito del suo arresto per furto in abitazione in provincia di Cremona.
Al termine della formalità di rito il 17enne, denunciato nel contempo anche per falsa attestazione a P.U. sull'identità personale e per il possesso di arnesi atti allo scasso, è stato tradotto presso il carcere minorile Cesare Beccaria di Milano. Per i tre maggiorenni, a carico dei quali non sono emersi aspetti penalmente rilevanti, sono state invece avviate le procedure per l'allontanamento con foglio di via obbligatorio dal comune di Perledo.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco