• Sei il visitatore n° 164.409.103
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 17 marzo 2015 alle 19:27

Poste, la Lega Nord porta in Senato la sospensione del piano di tagli

Continua la battaglia della Lega Nord contro Poste Spa e a favore dei cittadini e delle aziende.
E’ di oggi infatti la notizia che il Carroccio ha ottenuto per il 7 aprile la calendarizzazione in Senato della discussione di una mozione presentata dal Gruppo e finalizzata alla sospensione del piano e alla revisione dei criteri, per riuscire a preservare dai tagli almeno i comuni montani e le frazioni periferiche.
“I tempi sono strettissimi in quanto il taglio è previsto dal 13 aprile – spiega il senatore della Lega Nord Paolo Arrigoni – Ma vogliamo comunque fare di tutto per sventare il colpo. Per questo la nostra mozione presenta due punti chiari e ineludibili: sospensione del piano e revisione dei criteri, due proposte che possono essere tranquillamente condivise dalle altre forze politiche e che per questo attendiamo al varco. Vogliamo vedere chi ha davvero a cuore le sorti dei cittadini e delle imprese, anche perché oggi come Lega Nord abbiamo chiesto di anticipare ulteriormente i tempi, proponendo di discutere la mozione già domani (mercoledì) pomeriggio, ma la maggioranza PD-NCD ha detto no”.
E l’atteggiamento di ieri di Poste Italiane – la società ha snobbato la riunione a Lecco con i parlamentari e i consiglieri regionali del territorio e i sindaci dei Comuni interessati dai tagli degli uffici postali  in provincia di Lecco (Lecco, Brivio, Missaglia, Galbiate, Calolziocorte, Verderio, Carenno, Monte Marenzo, Taceno, Margno, Pagnona, Primaluna, Ello, Colle Brianza, Santa Maria Hoè) - “rende ancor più necessaria la creazione di un fronte comune”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco