• Sei il visitatore n° 168.332.840
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 26 giugno 2022 alle 11:30

Sanità: è mancato Roberto Pinardi, già direttore amministrativo dell'AO di Lecco

Roberto Pinardi, primo a sinistra, con Mauro Lovisari e Patrizia Monti nel 2011,
alla conferenza convocata dal DG per presentare i nuovi membri della direzione strategica

A Lecco era approdato il primo febbraio 2011, restando fino all'aprile del 2015. Roberto Pinardi, già direttore amministrativo dell'allora Azienda Ospedaliera, oggi ASST, è mancato nelle scorse ore al Niguarda di Milano dove stava affrontando un periodo di riabilitazione dopo essere stato colpito da un ictus. Avrebbe compiuto 68 anni ad ottobre e aveva tagliato, nel 2019, il traguardo della pensione in quel di Vimercate, dove era stato chiamato da un'altra vecchia conoscenza lecchese, il dottor Nunzio Del Sorbo nel frattempo divenuto direttore generale. Lungo il suo baglio di esperienze lavorative. Dopo Lecco, era stato destinato anche all'ASL di Sondrio, all'Istituto Neurologico Besta e al Policlinico San Matteo di Pavia.

“Per me era un grande amico ed è stato un ottimo collaboratore, grazie a lui e a Patrizia Monti in poco tempo abbiamo fatto grandi cose, negli Ospedali e Poliambulatori dell'Azienda Ospedaliera di Lecco” ricorda l'allora numero uno Mauro Lovisari. “Poca burocrazia, tanta esperienza, la calma dei forti, questo era Roberto”.

"Con Roberto Pinardi, per me, se ne vanno tanti ricordi. Tra i dirigenti amministrativi della sanità era considerato un "grande direttore d'azienda", un saggio da consultare per la sua esperienza maturata alla guida dei processi amministrativi di grandi ospedali lombardi. Era orgoglioso e non perdeva occasione di sottolineare l'importanza della "gavetta". E tra i ricordi più significativi resterà il periodo di collaborazione diretta all'interno della squadra del direttore generale Mauro Lovisari, insieme a Patrizia Monti. Una fase importante di quella che allora era denominata Azienda ospedaliera provinciale, con riflessi positivi sul ruolo e sulla funzione del San Leopoldo Mandic" aggiunge altresì Giacomo Molteni, già capodipartimento amministrativo A.O. di Lecco.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco