• Sei il visitatore n° 181.906.110
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 31 agosto 2022 alle 13:43

Oggiono e Civate in lutto per l'improvvisa scomparsa di Alessandro Colombo, 43 anni

Alessandro Colombo nella foto
condivisa su FB dalla compagna
Sarà la chiesa parrocchiale di Santa Eufemia ad Oggiono, a ospitare le esequie funebri di Alessandro Colombo, mancato nelle scorse ore a soli 43 anni.
Un improvviso malore che lo ha colto nella notte fra lunedì e martedì, non gli ha lasciato scampo: a dare la tragica notizia è stata ''via social'' la sua compagna Barbara, civatese.
"Ieri sera è stato male il mio compagno e durante la notte purtroppo è deceduto. Malore improvviso: arresto cardio circolatorio fulminante...era sano era grande e forte e aveva 43 anni . Mi piace pensare che ancora vivi, che ancora mi ascolti e come allora sorridi. Ciao Ale sempre con me, dall'altra parte".
In pochissimo tempo sono stati davvero tantissimi i messaggi di cordoglio per la scomparsa di un uomo ancora nel fiore dell'età, conosciuto per il suo impegno a più livelli nel territorio.
Colombo in passato aveva lavorato all'area di servizio Esso di Oggiono, sulla SP51: in città aveva svolto anche il servizio civile, come autista degli scuolabus. In molti lo ricordano anche per l'impegno nella locale società calcistica.
La passione per il pallone del resto, lo accompagnava da sempre, tanto che anche la Polisportiva Valmadrera ha voluto ricordarlo con un messaggio diffuso in queste ore su Facebook: ''ieri sera tardi è giunta la notizia della morte improvvisa di Alessandro Colombo, nostro portiere per due anni negli anni '90. Un pensiero e una preghiera''.

Alessandro Colombo (ultimo a destra in piedi) nella foto postata sulla pagina FB della Polisportiva Valmadrera

Le esequie funebri del 43enne si terranno domani, giovedì 1 settembre alle ore 15 nella chiesa parrocchiale oggionese: gli daranno l'estremo saluto - oltre a Barbara - la mamma Giusy, la sorella Milena con Claudio e gli adorati nipoti Gabriele e Asia. ''Salutaci papà'' si legge sull'epigrafe affissa fra Lecco e Oggiono, con riferimento all'amato genitore, scomparso qualche anno fa a causa di un male che non gli aveva lasciato scampo.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco