• Sei il visitatore n° 182.217.643
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 13 settembre 2022 alle 14:50

Valsassina: 4 aperture straordinare per le Giornate del patrimonio

La Valsassina non mancherà all'appuntamento con le Giornate Europee del Patrimonio di sabato 24 settembre. Grazie alla collaborazione tra le associazioni culturali del territorio La Fucina e Amici della Torre, le parrocchie, le amministrazioni locali e gli operatori economici come Banca della Valsassina e Pavoni Snc vengono organizzate quattro aperture straordinarie di luoghi della cultura per riscoprire le ricchezze artistiche della nostra Valle.

Dalle 10 alle 12.30 a Cremeno, nella sala assemblee della Banca della Valsassina (via XXV Aprile 16/18), sarà possibile visitare per la prima volta la collezione d’arte dell’istituto di credito cooperativo, ed in particolare opere di primari pittori lombardi del primo Novecento legati al territorio valsassinese come i Todeschini di Cortenova e Riccardo Galli, che trascorse l’ultima fase della sua vita a Barzio. Per meglio inquadrare le opere, oltre ad un apparato didascalico appositamente realizzato, per l’occasione vengono esposti dipinti, grafiche e documenti inediti provenienti da collezioni private. Ad accompagnare i visitatori sarà Federico Oriani dell'associazione culturale La Fucina.

Al pomeriggio, alle 15, appuntamento a Barzio per l'apertura straordinaria della scuola dell'infanzia di via Milano 19 dove è conservata la grandiosa pala de "Il riposo durante la fuga in Egitto", opera dipinta nel 1880 da Francesco Grandi, attivo anche ai Musei Vaticani. In programma una visita guidata della durata di 30 minuti con Federico Oriani.

Alle 17 ci si sposta poi a Primaluna, in piazza IV novembre, per la visita guidata al Borgo e alla Torre medievale a cura di Marco Sampietro dell’associazione Amici della Torre. Primaluna conserva al proprio centro un borgo medievale con tanto di resti di torre (accessibile per l’occasione), chiesa plebana e case con portali di diverse epoche e stemmi di famiglie, specialmente dei Cattaneo della Torre che hanno avuto un ruolo storico importante.

Durante il pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.30, apertura straordinaria dell'antico maglio idraulico Pavoni di via Manzoni a Taceno per scoprire, accompagnati dagli ultimi artigiani che hanno utilizzato fino a pochi anni fa, questi impianti risalenti ai primi anni dell’Ottocento per la produzione di oggetti in rame.

"Tutte le iniziative sono gratuite - spiega Oriani, coordinatore dell'iniziativa in Valsassina -, così come è a titolo volontaristico l'impegno di guide e enti. La giornata è strutturata in modo tale che sia possibile, per chi volesse, partecipare a tutte le aperture. Non è necessaria alcuna prenotazione, tuttavia sarà necessario indossare la mascherina negli spazi al chiuso".

Le Giornate Europee del Patrimonio costituiscono il più partecipato degli eventi culturali in Europa, promosso dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea. Lo scopo della manifestazione è far apprezzare e conoscere a tutti i cittadini il patrimonio culturale condiviso e incoraggiare la partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni.

La Giornata Europea del Patrimonio in Valsassina è realizzata da La Fucina - associazione culturale APS e dagli Amici della Torre di Primaluna - associazione culturale, grazie alla disponibilità della Banca della Valsassina, di Pavoni Snc, della Comunità Pastorale Maria Regina dei Monti, e del Comune di Primaluna e alla collaborazione del Comune di Cremeno e della Biblioteca Civica Uberto Pozzoli di Lecco.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco