• Sei il visitatore n° 173.729.855
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 20 settembre 2022 alle 11:17

Premana: il gruppo Cantà Proman protagonista alla rassegna di Viù

C'era anche il gruppo Cantà Proman di Premana alla rassegna di canto spontaneo e musica dell’arco alpino che si è tenuta nel fine settimana a Viù (TO). Il complesso dell’alta Valvarrone si è presentato con 28 componenti: nella giornata di sabato, tutti i partecipanti dovevano dimostrare le proprie doti musicali all’interno di un bar o di un'osteria, mentre domenica i lecchesi hanno partecipato alla Messa accompagnandola con i propri brani.



Il canto polivocale del gruppo di Premana ha la peculiarità esclusiva di quello tradizionale alpino, chiamato Tiir, uno stile "urlato", potente, lento e sostenuto nella tessitura acuta, al limite del grido, intonato quasi sempre da voci femminili. Il sodalizio nato nel 1989 non è un coro organizzato, ma un complesso spontaneo e informale di cantori che propone un repertorio di brani imparati durante i lavori agricoli sugli alpeggi, nelle botteghe artigiane di forbici o in chiesa, in quest’ultimo caso seguendo un testo scritto ma dando, con la voce, una particolare intonazione che lo rende unico nel suo genere.
Lo scopo principale di Cantà Proman è quello di garantire la continuità generazionale: al suo interno, infatti, ci sono voci “mature” (di persone di un'età superiore ai 50 anni) e altre più giovani, anche di adolescenti, che attraverso l’ascolto portano avanti la tradizione del paese.
Il gruppo aveva già partecipato a diversi eventi, anche internazionali: nel 2017 era stato in Georgia per una rassegna di canti popolari, ancora prima nel 2014 in Lituania e nel 2008 in Ungheria, facendo sempre un’ottima figura con le proprie doti canore e gli abiti indossati, i costumi tipici del luogo. Lo scorso giungo, in accordo con la Pro Loco, si sono invece svolte delle serate all’Osteria La Frosè per permettere ai giovani dai 15 ai 20 anni di avvicinarsi a queste melodie, poi riproposte per l'autunno grazie alla buona partecipazione.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco