• Sei il visitatore n° 182.216.730
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 27 settembre 2022 alle 12:30

Fratelli d’Italia: più consensi da piccoli e piccolissimi comuni. Lecco, Casatenovo, Calolziocorte  e Merate sotto la media

L’exploit di Fratelli d’Italia, pur riconoscendo la lunga storia del partito, dal MSI di Almirante a Alleanza Nazionale di Fini, ricorda un po’ quelle di Forza Italia e Movimento 5 Stelle.
Nel 1993, in vista delle elezioni dell’anno successivo, Silvio Berlusconi dovette rifornirsi di personale attingendo ai quadri di Publitalia guidata da Marcello Dell’Utri. Nei sondaggi avrebbe avuto più seggi a disposizione che persone atte a occuparli.
Nel 2018 Beppe Grillo ha indetto quelle che poi sarebbero diventate le parlamentarie, ossia candidature da votare sul web. E bastavano 100 'like' per avere il passaporto per Roma.
Almeno a livello provinciale qualcosa di simile è accaduto il 25 settembre col partito che da una media provinciale attorno al 4% è schizzato al 29.54%. In proporzione i posti potenzialmente da occupare sarebbero dieci volte superiori agli uomini in campo. Già il più noto, Mastrobernardino, è presente un po’ ovunque, dalla Provincia all’Ats, passando per il Comune di Calolzio.
Non si conoscono personaggi noti di FdI a Merate, piuttosto che a Casatenovo o in altre cittadine della provincia di Lecco. Arriveranno certamente se il partito – che sarà di governo – riuscirà a mantenere questi numeri, in vista sia delle regionale del 2023 sia della tornata comunale del 2024.
Scorrendo la classifica si nota, come per la Lega, che a portare più consensi a Giorgia Meloni sono gli elettori dei piccoli e piccolissimi comuni, soprattutto della Valsassina. Si parte da Crandola con il 47%, poi Taceno e Cortenova con oltre il 40%, quindi Esino, Introbio, Cassina e Barzio con più del 39%. Infine Valvarrone e Pasturo col 36-37%.
Per scendere a valle e trovare un comune in alta classifica si arriva fino a Cesana Brianza col 36%.
La prima tra le principali cittadine del lecchese a comparire in classifica è Mandello del Lario al 35.mo posto col 31%.
Al 45.mo posto troviamo Oggiono i cui elettori hanno regalato alla Meloni il 29.71% dei consensi totali. Sopra la media 49 comuni.
Gli altri stanno sotto la media provinciale del 29.54%. Missaglia è al 27.46%, Valmadrera al 27.32%, rispettivamente al 64.mo e 65.mo posto.
Al 72.mo posto troviamo Casatenovo col 26.26% e subito dopo, al 73.mo Calolziocorte col 26.12%. Il capoluogo, Lecco, è al 74.mo posto col 26.09%.In fondo alla classifica, all’83.mo posto troviamo Merate che a Fratelli d’Italia tributa soltanto il 23.72%, quasi sei punti sotto la media provinciale.


Per visualizzare la tabella completa CLICCA QUI
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco