• Sei il visitatore n° 182.221.081
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 28 settembre 2022 alle 15:17

Lega: sopra la media del 16% solo Calolziocorte tra i grandi comuni.Lecco (11.9) e Merate (11.3) in fondo alla classifica

L’impressionante travaso di voti dalla Lega a Fratelli d’Italia, proprio al Nord, dove il Carroccio è nato e ha da sempre le sue radici diversamente dagli ex di An che stravincevano al sud, ha segnato più di ogni altro Papeete il fallimento della politica di Salvini. Ovvero espandersi al sud sacrificando così le ragioni fondanti del partito.

Nella scorsa legislatura il lecchese contava ben due senatori (Antonella Faggi e Paolo Arrigoni) e un deputato (Roberto Ferrari) leghisti. In questa, l’unica parlamentare lecchese di centrodestra è stata eletta a Gela, in Sicilia, come indipendente tra l'altro (Michela Vittoria Brambilla).

In provincia di Lecco, mediamente, la Lega ha tenuto attestandosi attorno al 16%. Dati sopra la media si riscontrano soprattutto nei piccoli comuni, in particolare della Valsassina.

Svetta Calolziocorte, comune guidato dal sindaco leghista Marco Ghezzi. Lì, nella "patria" di Arrigoni, il movimento ha mantenuto quasi il 19% dei consensi.

Ma sotto la media (15.95%) troviamo le città più importanti della provincia, a partire dal capoluogo Lecco, con l'11.88%, Mandello del Lario e Valmadrera.

In fondo alla classifica c’è Merate, seconda città della provincia con maggioranza di centrodestra a guida del leghista, Massimo Augusto Panzeri. La Lega a Merate è stata letteralmente demolita passando dal 25.90% del 2018 all'11.36% del 2022. Uno smacco pesante di cui la componente leghista in Giunta e la stessa sezione del partito dovranno considerare accuratamente. Merate precede soltanto Malgrate, Osnago, Cernusco Lombardone e Barzanò distanziati da pochi decimali.

Impossibile non rilevare la differenza tra Calolziocorte e Merate con ben sette punti di scarto. E’ evidente che al crollo generalizzato ha contribuito anche una componente locale che, pur nel disastro, ha “gratificato” il comune guidato da Ghezzi e “penalizzato” quello guidato da Panzeri.

 

Per visualizzare la tabella completa CLICCA QUI

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco