• Sei il visitatore n° 182.218.828
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 28 settembre 2022 alle 17:14

Casargo, le reazioni alle dimissioni: la Provincia ne prende atto, Rusconi 'nessun attacco', Negri 'la battaglia politica è interna alla maggioranza'

Antonio Rusconi, Paolo Negri e Alessandra Hofmann
Non si sono fatte attendere le reazioni alle dimissioni del Presidente di APAF. “La Provincia di Lecco - scrivono in una nota congiunta, piuttosto fredda, la Presidente Alessandra Hofmann e il suo vice, nonché consigliere delegato alla partita Mattia Micheli - prende atto di questa decisione e ringrazia Marco Galbiati per la disponibilità e l’impegno profuso in questi anni non facili per il Cfpa di Casargo. In questa fase la Provincia di Lecco è concentrata nel rispondere alle esigenze degli studenti, delle famiglie e del personale del Cfpa di Casargo, come già dimostrato sia nell’incontro del 27 luglio scorso con i genitori, sia con le recenti decisioni amministrative, prese nell’interesse della nostra azienda speciale e soprattutto dei ragazzi e della loro formazione”.
Si dicono invece sorpresi dalle parole di Galbiati sia Antonio Rusconi per i Civici sia Paolo Negri per la compagine di centrosinistra, entrambi avvisati delle dimissioni direttamente dalla numero uno di Villa Locatelli, poco prima che la notizia uscisse sulla stampa. "Non c'è stato da parte mia alcun attacco personale nei confronti del Presidente" sottolinea il primo. "Semplicemente ci hanno trasmetto numeri relativi all'impiego di soldi pubblici, è emerso che il CFPA ha beneficiato in un biennio di oltre 900.000 euro di contributi per far quadrare i conti e abbiamo chiesto chiarimenti. Quando poi siamo venuti a conoscenza dalla stampa dell'incarico di due diligence assegnato su iniziativa della Provincia - senza coinvolgerci - per una scuola di grande prestigio che ha fatto conoscere la Valsassina in tutto il mondo, chiedere ulteriori chiarimenti è stata la cosa più normale che potessimo fare. Nessuno in ogni caso ha mai domandato le dimissioni del Presidente Galbiati. E nessuno vuole male a Casargo. Abbiamo espresso legittime preoccupazioni rispetto alla perdita di iscrizioni e alla tenuta strutturale dei conti. Le accuse circa attacchi politici sono del tutto infondate".
"La verità è che sulla scuola si sta scaricando una battaglia politica tutta interna alla maggioranza" afferma, invece, Paolo Negri, concorde con Rusconi nel confermare come le critiche espresse in consiglio non fossero indirizzate al Presidente, pur confermando di aver già esternato, anche in sede di rinnovo del CDA, qualche dubbio sulla sua figura, ritenuta non essere "la più tranquillizzante, quella che porta serenità in un ambiente già movimentato". "Non credo – ha comunque rimarcato - che le dimissioni di Galbiati possano essere collegate ad attacchi personali: da noi non ne ha ricevuti. Il comunicato freddo e imbarazzato con cui la Presidente e il vicepresidente prendono atto delle dimissioni confermano però che qualcosa che non andasse c'è. Probabilmente dietro alla decisione di lasciare c'è qualcosa in più che non viene detto, come avevo già affermato in consiglio provinciale dopo la risposta all'interpellanza sulla due diligence".
Articoli correlati:
28.09.2022 - Casargo: Marco Galbiati lascia la Presidenza del CFPA, 'si attacca la scuola per interessi politici'
20.09.2022 - CFPA di Casargo: per la Provincia 'due diligence? è ordinaria amministrazione'. Ma per Negri 'c'è altro che non viene detto'
20.08.2022 - CFPA di Casargo: minoranze sorprese dalla due diligence, interpellanza di Negri sui veri motivi
09.08.2022 - Casargo: dopo un milione di aiuti Covid, l'alberghiero in sofferenza finanziaria per il caro bollette. 'Due diligence' per far chiarezza
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco