• Sei il visitatore n° 190.734.874
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 10 novembre 2022 alle 18:31

Antonio Rusconi primo presidente della conferenza dei sindaci del lecchese

Antonio Rusconi
“Pur pensandola diversamente su alcuni temi, abbiamo ritenuto opportuno iniziare a confrontarci in modo più strutturato sulle principali problematiche del territorio per arrivare ad assumere posizioni comuni”. Con queste parole Antonio Rusconi, primo cittadino di Valmadrera, ha commentato la nascita della Conferenza dei sindaci del lecchese, un nuovo soggetto che si affianca alle conferenze esistenti nel casatese, oggionese e meratese. Sei i comuni coinvolti nell’iniziativa: Valmadrera, Malgrate, Pescate, Galbiate, Civate e Oliveto Lario. Preso atto che nelle scorse settimane lo statuto del nuovo organo ha ricevuto l’approvazione di tutti i consigli comunali, nella riunione di mercoledì 9 novembre i sei sindaci hanno effettuato le nomine previste da quel regolamento. Per acclamazione sono quindi stati scelti Antonio Rusconi come presidente, Dante De Capitani (Pescate) come vicepresidente e Bruno Polti (Oliveto) come segretario. “Tutti gli incarichi sono gratuiti e hanno durata annuale” ha precisato Rusconi.
La Conferenza intende svolgere funzioni consultive e propositive in tante materie, tra cui trasporti e viabilità, infrastrutture di rete, attività produttive e innovazione, istruzione ed edilizia scolastica, pianificazione e assetto del territorio. “Mercoledì abbiamo discusso per esempio anche di Acinque. Crediamo sia necessaria una maggiore presenza del gruppo nel nostro territorio, con riferimento in particolare a tutto ciò che concerne l’innovazione” ha spiegato il sindaco di Valmadrera. La creazione di questo nuovo organo di fatto ha rappresentato un modo per istituzionalizzare una collaborazione tra i comuni che esisteva da tempo. “Valmadrera condivide il settore cultura con Civate, il centro sportivo con Malgrate, la polizia locale con Malgrate e Oliveto. Sicuramente poi le necessità legate alla gestione della pandemia sono state un forte incentivo a lavorare insieme. Era da tempo che ci riunivamo tutti i mesi” ha aggiunto Rusconi. Fondamentale, secondo il presidente della Conferenza dei sindaci del lecchese, sarà la collaborazione con le altre istituzioni del nostro territorio, nonché un approccio collettivo ad eventuali bandi regionali, statali o legati al PNRR. “Uno dei nostri obiettivi è la creazione di sinergie nella ricerca di finanziamenti utili a realizzare progetti che possano rispondere alle necessità del nostro territorio. Vogliamo partecipare insieme ai bandi” ha spiegato Antonio Rusconi. “Nei prossimi giorni, infine, invieremo una lettera alla provincia e alla comunità montana con cui, come conferenza, segnaleremo la nostra volontà di collaborare anche attraverso incontri istituzionali”.
A.Bes.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco