• Sei il visitatore n° 189.830.070
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 29 novembre 2022 alle 18:20

Scontro diretto tra Lecco e Renate. 'Venite allo stadio'

LEGA PRO
SEDICESIMA GIORNATA
LECCO – RENATE DOMANI AL RIGAMONTI-CEPPI, INIZIO ORE 18


Lecco e Renate, in campo domani al Rigamonti-Ceppi (ore 18), hanno il vento in poppa propiziato dalle vittorie esterne ottenute il turno scorso. In casa bluceleste l'euforia originata dal prestigioso successo di Trieste ha lasciato il posto a senso pratico e consapevolezza, utili per affrontare con la giusta lucidità i nerazzuri, a loro volta rinvigoriti dalla vittoria centrata a  Padova. Sta di fatto che le contendenti, entrambe seconde, non vedono l'ora di sfidarsi in un derby povero di tradizioni ma spesso ricco di pathos e agonismo.
“Il secondo posto è frutto del lavoro fin qui svolto dai ragazzi –  ha osservato mister Luciano Foschi – La cosa fa piacere. I miei giocatori stanno dimostrando il loro valore e ogni giorno mi sorprendono. Dobbiamo continuare così, senza adagiarci. Il nostro obiettivo deve essere quello di portare entusiasmo tra i tifosi e di trascinare gente allo stadio. Domani sarà uno scontro diretto, visto che Lecco e Renate sono a pari punti al secondo posto. Affronteremo una squadra che da diversi anni è in quelle posizioni di classifica. Ormai non è più una sorpresa. Conosco il Renate, avendolo allenato (2016/17 con accesso ai playoff, ndr). Si tratta di una società organizzata che sa cosa fare”.
- Tra i due club esiste rivalità. Diciamo che non si vogliono molto bene...   
“E' un derby tra due società che non si amano ma si tratta pur sempre di una partita di calcio. Mi auguro che sia una gara spettacolare e divertente, con una bella cornice di pubblico”.
- L'arbitro arriva da Como.
“Non mi interessa. Si tratta di uno degli arbitri più bravi della categoria. Anzi, bisogna essere contenti che arrivi uno dei più bravi, se non il più bravo”.
- Si aspetta delle novità nella formazione avversaria?
“E' una squadra che dall'inizio adotta il suo modulo e possiede una identità ben precisa. Non penso esista motivo per cambiare qualcosa. Da parte nostra cercheremo di portare a casa il massimo risultato senza stravolgere nulla. Comunque mi aspetto un Renate solido e ben messo in campo. La classifica suggerisce che le due compagini se la giocheranno alla pari”.  
- E' un Renate forte in trasferta e capace di approcciare bene le partite.
“Ha perso solo due incontri in totale. E' un complesso in grado di affrontare sia le situazioni di vantaggio, sia quelle di svantaggio. E' conscia delle proprie possibilità, è formata da giocatori giusti, ha un allenatore bravo e dietro c'è una società che fa bene. Inoltre ha un dirigente come Massimo Crippa, da tantissimi anni nel club”.  
- Il Renate è squadra fisica?
“Più che di fisicità parlerei di qualità e abilità nel palleggio. Ha esterni bravi nell'”uno contro uno” ed è pure grintosa. Sa sfruttare le palle inattive perché possiede i tempi giusti.  L'attaccante Maistrello, a cui non manca la fisicità, potrebbe metterci in difficoltà sulle palle lunghe perché è un giocatore che sa “spizzare” e proteggere la palla”.  
In trasferta il Renate ha messo insieme quindici dei ventisette  punti in graduatoria, ottenendo quattro vittorie (Trento, Piacenza, Feralpi, Padova), tre pareggi (Pro Vercelli, Pro Patria, Triestina)  e subendo l'unica sconfitta a Novara lo scorso 3 settembre, prima giornata di campionato. La formazione di mister Dossena è quindi imbattuta in trasferta da quasi tre mesi.  Goleador della squadra è l'esterno Manuele Malotti, ex Teramo e Novara, autore di quattro centri. Seguono Baldassin, Maistrello e Sorrentino, a quota 3.  Nella differenza gol il Renate presenta un saldo positivo di + 7 (23-16), migliore di quello del Lecco, che è di +2 (21-19).  
Nello staff tecnico dei brianzoli figura, come preparatore dei portieri, l'ex Maurizio Monguzzi, guardiano dei pali nel 1996/97, storica annata della promozione bluceleste in C1. Direttore generale, dal 2010, è il seregnese Massimo Crippa, colonna del Napoli di Maradona e diciassette volte in campo con la nazionale italiana. Da questa stagione la squadra è allenata da Andrea Dossena, reduce dalle esperienze con Pergolettese e Ravenna, Il tecnico lodigiano ha un passato importante da calciatore, avendo vestito le maglie di Udinese, Liverpool, Napoli e della nazionale azzurra, con la quale ha collezionato dieci presenze. Come accennato, domenica scorsa le pantere hanno conseguito la quarta vittoria stagionale in trasferta, battendo per 1-0 il Padova con una rete al 78' di Baldassin.
Questa la formazione iniziale varata da Dossena: Drago;  Sgarbi, Menna, Possenti, Ermacora; Malotti, Esposito; Sorrentino, Baldassin, Morachioli; Maistrello.
Il Lecco e il Renate si sono affrontati tredici volte. La prima in Coppa Italia Dilettanti l'1 settembre 2002 al Rigamonti-Ceppi. Il match terminò con un sofferto 2-1 per gli aquilotti, in gol nella ripresa con Croci e Rione. I brianzoli erano passati in vantaggio nel primo tempo con Donnarumma. Il bilancio complessivo pende dalla parte dei lecchesi: sei vittorie , quattro pareggi e tre successi dei nerazzurri. Il Lecco avanti anche nella differenza gol (18-15).  La scorsa stagione la duplice sfida ha regalato in totale dieci gol, non risparmiando le coronarie dei tifosi. Il Renate si affermò sotto il Resegone al fotofinish per 3-2 con tripletta di Galuppini(Ganz e Masini per gli aquilotti). Rivincita dei blucelesti a Meda con il medesimo punteggio, fissato dai gol di Ganz (doppietta) e Kraja. Per i nerazzurri Gavioli e Chakir.
Domani il quattordicesimo derby Renate-Lecco sarà diretto dall' arbitro Alessandro Di Graci di Como
Nel Lecco out per infortunio Tordini, Berra e Longo.

LE ALTRE PARTITE DELLA 16^ GIORNATA: Pordenone-Pro Patria, Feralpisalò-Juventus Next Gen, Mantova-AlbinoLeffe, Pergolettese-Novara, Piacenza-Triestina, Virtus Verona-Pro Sesto, Sangiuliano-Padova, Arzignano V.-Pro Vercelli, Trento-LR Vicenza.

CLASSIFICA:  Pordenone 30, Renate, Lecco, Feralpisalò 27, LR Vicenza 26, Pro Sesto 25, Novara 24, Juventus Next Gen 23, Pro Patria, Arzignano V., Pro Vercelli 21, Padova 20, Pergolettese 19, AlbinoLeffe, San Giuliano City 17, Mantova 16, Virtus Verona e Trento 13, Triestina 11, Piacenza 9.
R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco