Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.300.699
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 28/02/2021
Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Giovedì 07 maggio 2015 alle 11:09

Polstrada: in aumento nel 2014 gli incidenti sulle strade del territorio provinciale (566), il 62% sulla superstrada 36. I dati


La dottoressa Mariella Russo
Nel 2014 in Provincia di Lecco i sinistri stradali sono aumentati del 7% rispetto al 2013, ma fortunatamente sono diminuiti gli incidenti mortali.
E' questo quanto emerge dal bilancio fornito dalla Polizia Stradale di Lecco in occasione della giornata in memoria delle vittime della strada, che si celebra l'8 maggio in tutta Italia.
Osservando i dati si evidenzia infatti come siano stati 566 gli incidenti che nel 2014 hanno richiesto l'intervento degli agenti guidati dalla dottoressa Mariella Russo.
41 episodi in più rispetto all'anno prima (+7,8%) e ben 90 in più rispetto al 2012, quando si erano verificati 476 incidenti che avevano richiesto l'intervento della Polizia Stradale.
Circa metà dei sinistri,  274, hanno causato ferite alle persone coinvolte mentre i restanti 285 hanno provocato danni solo ai mezzi.

Nel 2014 però sulle strade della nostra provincia sono spuntate 7 croci: tante sono state le vittime che hanno perso la vita a causa di incidente.
Nello specifico: 25 gennaio Sp639 Galbiate conducente autovettura sesso maschile di anni 57; 9 aprile Sp72 Beverate di Brivio ciclista sesso maschile di anni 29; 15 maggio Sp56 Imbersago conducente di motociclo di anni 28; 26 luglio SS36 Abbadia Lariana conducente di autovettura sesso maschile di anni 20 anni; 6 agosto Sp54 Montevecchia conducente di autovettura sesso femminile di anni 68; 12 ottobre SS36 Colico, trasportato autovettura di sesso maschile di anni 4; 30 novembre Lecco C.so Carlo Alberto, investimento di pedoni, deceduto neonato di sesso maschile di mesi 11.

Come si può notare a perdere la vita sono spesso giovani. E il 2014 ha visto la morte anche di 2 piccolissimi angeli di 4 anni e di 11 mesi. 

 "A essere coinvolte sono soprattutto le categorie deboli: pedoni e ciclisti" ha sottolineato Mariella Russo. "Si assiste comunque a una diminuzione del 30% rispetto al 2013 degli incidenti mortali, quando le vittime erano state 10".
La S.S. 36 occupa dai dati registrati, un luogo particolarmente rilevante , rappresentando quasi il 62% degli incidenti stradali rilevati, infatti sul numero totale di 566 incidenti rilevati, 350 si sono verificati sulla S.S.36.

Nel corso dell'anno sono stai controllati e sottoposti ad accertamenti alcoolemici a seguito di sinistro stradale nr. 785 conducenti.
Il 7,5% di essi sono risultati positivi alle sostanze alcooliche, mentre 0,5% dei conducenti controllati positivi alle sostanze stupefacenti.
Anche a tal proposito si è reso necessario, attuare sulla base delle recenti direttive del Ministero dell'interno, l'intensificazione dei controlli su strada attraverso le nuove metodologie e la strumentazione grazie anche alla partecipazione di Confindustria Lecco e Sondrio.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco