Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.294.397
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 28/02/2021
Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Giovedì 07 maggio 2015 alle 11:29

Potenziati i servizi di pattugliamento. Tra le novità testa antidroga rapido per i conducenti

La Polizia Stradale di Lecco, sulla base di una recente direttiva del Ministero dell'Interno, Servizio Polizia Stradale, che ha il fine di prevenire e reprimere la guida in stato di alterazione psicofisica dovuta all'assunzione di droghe, potenzierà nei prossimi giorni i propri servizi di pattugliamento sulle strade della Provincia per tale fine. 
Nell'ambito dei controlli ai conducenti, verrà utilizzato un "test rapido" che consente, in maniera non invasiva, di sottoporre il guidatore ad uno "screening" immediato per quanto riguarda l'eventuale presenza di sostanze stupefacenti nel sangue, esattamente come avviene, già da anni, per la guida in stato di ebbrezza alcolica grazie all'impiego del precursore prima, e dell'etilometro in una seconda fase. 



La dirigente Mariella Russo con il nuovo rilevatore antidroga 

Confindustria Lecco e Sondrio, particolarmente sensibile alle tematiche della sicurezza stradale, ha partecipato in sede locale allo sviluppo di tale progetto, contribuendo mediante la fornitura dei test antidroga, affinché vengano utilizzati dalla Polizia Stradale per prevenire le cosiddette "stragi del sabato sera" cui i giovani risultano essere la categoria maggiormente a rischio.

Il Codice della Strada regolamenta la guida in stato psicofisico alterato con due articoli specifici, l'articolo 186 "Guida sotto l'influenza dell'alcool" e l'articolo 187 "Guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti". 
Tuttavia, considerata la diffusione dei comportamenti a rischio per la sicurezza stradale nel nostro paese, compresa la guida sotto effetto di alcol e droghe, è stata intrapresa un'azione preventiva dal punto di vista normativo attraverso provvedimenti sanzionatori più severi per i trasgressori , e attraverso un'intensificazione delle azioni di controllo e monitoraggio sulle strade. 

L'attività di controllo che sarà messa in atto dalla Polizia Stradale di Lecco nei prossimi giorni, consente di individuare i conducenti che pur non avendo assunto alcol, risultano comunque in stato di alterazione psico-fisica correlata all'assunzione di sostanze stupefacenti e che, con i normali controlli con etilometro, non sarebbero individuati per mancanza di strumenti adeguati, continuando a rimanere alla guida dei propri veicoli e rappresentando un rischio per sé stessi e per gli altri sulla strada. Si ricorda che il conducente che si rifiuta di sottoporsi sia agli esami preliminari che a quelli medici ( anche in caso di incidente) incorre nella denuncia penale all'Autorità Giudiziaria e contestuale ritiro della patente di guida da 6 mesi a 2 anni con conseguente confisca del veicolo. 

La Polizia Stradale di Lecco, nell'attuare il progetto in esame, si prefigge i seguenti obbiettivi: incrementare il numero di controlli sul territorio, utilizzando la strumentazione di cui sopra; creare un effetto deterrente sul territorio soggetto all'intervento, mediante campagna di comunicazione; monitorare l'andamento del fenomeno; attivare interventi informativi ed educativi nelle scuole e nei luoghi di intrattenimento.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco