Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 159.411.337
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 06 giugno 2015 alle 15:06

Pescate: bambini della scuola dell’infanzia, la festa al Parco

Il comune di Pescate fa il bis: dopo la festa del 30 maggio che ha visto i bambini della scuola primaria Marconi riunirsi insieme a docenti e genitori per salutare la fine dell'anno scolastico, questa mattina il parco Addio Monti ha fatto il pieno di sorrisi con i piccoli della "materna", i quali hanno accolto l'arrivo dell'estate a suon di balli e gavettoni. Sono state proprio le danze, infatti, il leitmotiv della festa.

"Oggi si conclude il percorso di quest'anno e abbiamo voluto festeggiare con bambini e genitori il progetto iniziato a scuola con il maestro Nicola, che con pazienza ci ha insegnato alcuni balli popolari"- ha raccontato la maestra Zaira Pensa- "Una volta alla settimana due maestre dell'Associazione Etnica venivano a prendevano i bambini divisi in fasce d'età e gli insegnavano gli stessi balli che alla sera avrebbero proposto ai genitori. Anche gli adulti, infatti, hanno preso parte ai corsi di ballo a scuola, ed è stata un'idea apprezzata" ha commentato la maestra.

Durante la giornata di festa al parco, quindi, bambini e genitori hanno partecipato con grande carica ai balli: alcuni prevedevano la compresenza di bimbi e genitori, mentre altri erano tutti dedicati agli adulti, che potevano così esibirsi in danze più coreografiche.

Alla festa, immancabilmente, erano presenti anche gli insegnanti di ballo, tutti facente capo all'associazione Etnica. "L'associazione da anni promuove iniziative per diffondere le danze popolari"- ha spiegato l'insegnante Nicola Brighenti- "Siamo molto attivi con i laboratori nelle scuole, da quella dell'infanzia fino alle superiori. Per i più piccoli la danza diviene modo per stare insieme e a loro, in sostanza, vengono proposti  giochi di movimento creativo".

Un'iniziativa che sembra aver riscosso grande successo, a giudicare dall'allegria che traspariva dai volti dei più piccoli e dei genitori stessi, per un giorno tornati bambini. Ma un programma che ha anche ribadito il grande bisogno di movimento dei più piccoli, da considerarsi per loro come un'esigenza primaria. "I bambini sono molto vivaci, si sa, e da questa esperienza è emersa in tutta la sua forza la loro necessità di muoversi, che è per loro bisogno di esprimersi"-  ha sottolineato l'altra insegnante dell'associazione Etnica, Francesca Volpi, con il consenso della collega Elisa Carnovale.

La giornata di sole ha così illuminato la festa per tutta la sua durata, e quando il gran caldo ha fatto spegnere un po' prima del previsto le danze è stata la volta dei gavettoni. Nemmeno in questa occasione i genitori si sono tirati indietro, divertendosi a supportare i loro figli nelle lotte d'acqua. Tra i presenti anche il sindaco, Dante De Capitani, bersaglio preferito dei gavettoni dei più piccoli, il quale, molto divertito dall'occasione, ha ricordato i prossimi appuntamenti promossi dal comune di Pescate: "Questo bellissimo parco di cui godiamo è sempre occasione di spunti lodevoli. Quest'anno abbiamo un programma molto ricco per l'estate: a breve monteremo il palco e inizieranno i concerti"- ha sottolineato il primo cittadino.

Tra un ballo e una bomba d'acqua, è arrivato così il momento del pranzo al sacco, quando bambini, insegnanti e genitori si sono concessi una tregua per gustare insieme le torte dolci e salate preparate dalle mamme.
G.A.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco