Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 141.606.973
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Avo Lecco
L'Associazione Volontari Ospedalieri è una associazione laica e apolitica che opera nell'Ospedale Manzoni di Lecco e agli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi, è aperta a tutti coloro che intendono partecipare ad un servizio di assistenza gratuito e organizzato a favore dei malati e delle loro famiglie.
Il Volontario AVO è una presenza amica e offre ai malati un servizio gratuito, qualificato e organizzato.

LA STORIA
Le radici di questa Associazione hanno la loro nascita dai fondatori Dott. Erminio Longhini primario ospedaliero a Sesto San Giovanni e la Sig.ra Nuccia, coniugi che hanno donato alla storia un capitolo sulla solidarietà umana in ospedale.
Nel 1979 i primissimi promotori dell’Associazione a Lecco furono Jole Crippa Romeo, Caterina Carrà, Carla Cattaneo, che accolsero l’esigenza di un servizio volto al malato, dove l’ospedale  non offriva la possibilità di visita ai degenti come ora.
Con l’intervento dei fondatori dell’A.V.O., i coniugi Longhini venne indetto una manifestazione pubblica al salone dell’Istituto Don Guanella, dove la partecipazione fu superiore alle attese, con entusiasmo ci furono le prime adesioni, e si dette inizio al servizio in corsia. Fu il Prof. Cattaneo primario di Ortopedia a richiedere il servizio dei volontari, la moglie era una promotrice dell’Associazione, venivano forniti permessi per un massimo di cinque giorni.
Il 17 Marzo 1980, veniva costituita la “Associazione Volontari Ospedalieri – A.V.O.” di Lecco associata alla Federavo.
Infine nel 1981 l’Ospedale riconobbe il servizio autorizzando ufficialmente l’entrata nella struttura a pieno titolo, con una delibera nella quale venivano fissati accordi precisi tra A.V.O. e Ospedale.
Articoli correlati

Per consultare gli articoli antecedenti a giugno 2010 vai alla ricerca in archivio.